,

Il Sulcis Iglesiente svela le novità per il debutto nel CRZ

image1.jpeg

Dodici comuni coinvolti, paesaggi da cartolina e la notte, questi alcuni degli ingredienti della gara sulcitana

Dopo l’ottimo esordio del 2023, il Rally Sulcis Iglesiente si appresta a regalare un’intensa seconda edizione, che si correrà il 16-17 marzo sugli asfalti dell’omonimo territorio del Sud-Ovest della Sardegna. La manifestazione organizzata dalla scuderia iglesiente Mistral Racing col supporto della Regione Sardegna, Fondazione di Sardegna e ACI Cagliari, quest’anno potrà fregiarsi della validità per la Coppa Rally di Zona 10, di cui sarà gara d’apertura, così come per il Campionato Regionale Delegazione Sardegna Aci Sport. Il 2º Rally Sulcis Iglesiente sarà valido anche per i trofei Pirelli Accademia Crz, R-Italian Trophy e Michelin Trophy Italia. Oltre al Rally moderno, in programma anche il 2º Rally Sulcis Iglesiente Historic, che si correrà sul medesimo percorso e sarà valido per il Campionato Regionale. Le iscrizioni si apriranno oggi, giovedì 15 febbraio, e si chiuderanno mercoledì 6 marzo per il rally moderno e lunedì 11 marzo per lo storico.

Tante le novità, tra cui lo spettacolare shakedown lungo la litoranea per Nebida, le nuove speciali “Portixeddu” e “Coaquaddus”, rispettivamente a Buggerru e Sant’Antioco, e la conferma, con interessanti aggiornamenti, delle prove “Fluminimaggiore-Iglesias”, “Nuxis-Santadi” e “Perdaxius”.  Nella seconda edizione, confermati partenza e arrivo a Iglesias, previsti anche il doppio parco assistenza a Iglesias e Carbonia e, la domenica mattina, il controllo a timbro a Villaperuccio e il riordino a San Giovanni Suergiu. Tra sabato 16 e domenica 17 marzo, gli equipaggi in gara affronteranno dieci speciali, per un totale di 440,28 km, di cui 72,50 cronometrati, e coinvolgeranno ben 12 comuni: Iglesias, Carbonia, Buggerru, Fluminimaggiore, Narcao, Nuxis, Perdaxius, San Giovanni Suergiu, Santadi, Sant’Antioco, Tratalias e Villaperuccio.

Il programma: Si comincerà venerdì 15 marzo con le ricognizioni del percorso e le verifiche sportive che, come quelle tecniche del sabato mattina, si svolgeranno a Iglesias. Nella mattinata di sabato, dalle 9 alle 11.30, occhi puntati su Fontanamare, perché la litoranea per Nebida, che nel 2023 era stata percorsa dalle vetture in trasferimento, stavolta sarà teatro dello shakedown, ultimo test prima della cerimonia di partenza, prevista alle 15 nella centrale Piazza Sella, a Iglesias. Nel pomeriggio in programma due speciali da ripetere due volte, con il secondo passaggio che sarà in notturna dopo una tappa al parco assistenza di Iglesias. Si tratterà dei 6,06 km della nuovissima “Portixeddu”, con inizio alle 15.55 e alle 18.40, e della “Fluminimaggiore-Iglesias” che, allungata rispetto all’edizione precedente, misurerà 12,86 km e prevederà lo start della prima vettura alle 16.20 e alle 19.05. Completato il day1, gli equipaggi raggiungeranno il riordino notturno al Campo Sportivo Monteponi, nel cuore di Iglesias, e da lì ripartiranno, alle 8 di domenica, alla volta del parco assistenza di Carbonia.

La seconda giornata del rally targato Mistral Racing prevederà tre speciali da ripetere due volte, il controllo a timbro a Villaperuccio, il riordino a San Giovanni Suergiu e, prima di iniziare il secondo giro, il passaggio in assistenza a Carbonia. Il menù domenicale contemplerà la “Nuxis-Santadi” (7,98 km, start alle 9.35 e alle 13.20) e la “Perdaxius” (5,27 km, 10.15 e 13.55), in versione leggermente più lunga rispetto alla scorsa edizione, e la nuova speciale a Sant’Antioco, la “Coequaddus”, 4,08 km vista mare con partenza alle 11.10 e 14.50. A quel punto i giochi saranno fatti e, sul podio di Iglesias, a partire dalle 16, verranno incoronati i vincitori della seconda edizione del rally che, nel 2023, aveva registrato il trionfo di Marino Gessa e Salvatore Pusceddu (Skoda Fabia R5) nel moderno e di Giulio Pes di San Vittorio e Marco Pala (Peugeot 205) nello Storico.

A un mese dalla gara, il presidente della Mistral Racing, Giacomo Spanu, che lo scorso weekend ha promosso il Rally Sulcis Iglesiente al Rally Racing Meeting di Vicenza, ospite dello stand Sardegna di Aci Sassari, commenta: “Domani via alle iscrizioni, un momento importante. L’organizzazione sta procedendo nel migliore dei modi, siamo soddisfatti delle novità che riguardano il percorso e percepiamo tanto interesse da parte di tutto il territorio e dei partner istituzionali e non che ci sosterranno, tra cui Fondazione di Sardegna e la Cantina di Santadi. Ci tengo a sottolineare anche il successo  ottenuto dal corso per ufficiali di gara, realizzato a Iglesias da Aci Cagliari e Mistral Racing, che ci fa ben sperare per il futuro del motorsport”.

Le convenzioni. Anche quest’anno gli organizzatori del 2º Rally Sulcis Iglesiente hanno stipulato delle convenzioni con la compagnia di navigazione Grimaldi. Per usufruire della scontistica dedicata, sarà sufficiente contattare telefonicamente o via email lo staff della logistica del Rally ai recapiti indicati nella sezione “Contatti” del sito ufficiale www.rallysulcisiglesiente.com . Il Rally Sulcis Iglesiente ha anche le proprie pagine ufficiali su Instagram e Facebook.