Franco Uzzeni non rinnova la licenza Aci Sport e pensa all'azienda

Franco Uzzeni non rinnova la licenza e pensa all’azienda

Campione nello sport e nell’imprenditoria, Franco Uzzeni guida con la stessa grinta la sua macchina da rally e la sua azienda, U-Power, praticamente da una vita. Dopo 44 anni di corse e numerosi titoli nazionali, il “leone di Soriso”, che tutti ricordano per la Subaru Impreza WRC preparata da Nibbio, ha deciso di non rinnovare la licenza sportiva, complice anche la lunga sosta ai box imposta dal Covid-19 che ha imposto uno stand-by globale ancora tutto da metabolizzare.

Ora la sua corsa prosegue a pieni giri sulla pista della sicurezza, da sempre al centro della mission aziendale: una sfida oggi quanto mai importante per Franco Uzzeni, da affrontare quotidianamente con la forza di un team che negli anni ha saputo scalare le vette del settore delle calzature antinfortunistiche.

“Lo svantaggio non lo devi recuperare tutto in un solo giro perché il panico non è mai tuo alleato”, così la nuova campagna TV riassume efficacemente l’insegnamento che Franco Uzzeni ha tratto dalla sua carriera rallistica per trasporlo nel suo ruolo di pilota di un gruppo che conta ben 5000 dipendenti nel mondo.

Del resto la tempra dello sportivo ha forgiato il carisma di un presidente, Franco Uzzeni, che ha dimostrato più volte di sapere come gestire una crisi, ponderando il passaggio da una fase all’altra: dalla fondazione paterna del gruppo Almar al suo tramonto, dalla nascita del marchio di calzature nel 2006 all’acquisizione del gruppo Jal, fino alla costituzione di un sistema sempre più strutturato che fa perno sull’imponente produzione in Tunisia e può contare su un’efficiente rete commerciale insediata in Italia, in Francia, Spagna, Germania e Inghilterra.

Per la ripartenza Franco Uzzeni ha già ingranato la giusta marcia sul tracciato che ha condotto l’azienda all’eccellenza: lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia per creare modelli di scarpe anti-infortunistica che uniscono sicurezza, comfort e cura estetica, trasformando dispositivi di protezione nati per rispettare un obbligo normativo in una piacevole esperienza di stile e benessere.