Yohann Rossel

Yoann Rossel escluso: vittoria WRC3 a Kajetan Kajetanowicz

L’Acropolis Greece WRC si conclude in maniera clamorosa per Yoann Rossel, leader del WRC3. Il pilota francese ha vinto sul campo la gara anche sulle difficilissime strade elleniche, ma nella tarda serata è caduta sulla sua testa e su quella team Saintleoc la squalifica per aver montato alcuni parte non conformi al regolamento.

Durante le verifiche tecniche finali, svolte al termine dell’evento gli steward si sono accorti che il telaio ausiliario anteriore era più pesante di quanto il regolamento prevedesse. Alla prova del peso, il pezzo incriminato pesava 12.920 gr. contro il peso massimo tollerato di 12.857,25 grammi. Quindi il telaio era sovrappeso di 93 grammi.

Convocati dagli steward il sig. Ducher (team manager di Saintéloc Racing), il sig. Breton (capo ingegnere) e il sig. Arbonnier (rappresentante di Citroën Racing) hanno riscontrato che le verifiche della pesatura della parte incriminata si sono svolte regolarmente e che effettivamente il telaio ausiliario anteriore della Citroen C3 Rally2 era sovrappeso.

Ducher ha precisato che questo pezzo era stato già utilizzato al Rally Italia Sardegna, dove aveva superato un doppio controllo (12.707 alla prima pesa e 12.708 alla seconda), quindi lo stesso team manager non si spiega il perché di questa anomalia di peso. Leggerezza non da poco quella commessa dal team Saintleoc è stato non pesare la componentistica incriminata prima della gara, in quanto si è fatto pieno affidamento al peso verificato a giugno a Olbia.

C’è da ricordare però un dettaglio molto importante, durante il RIS il team Citroen Racing era stato multato pesantemente proprio lo stesso motivo con una multa di 15.000 euro per 97 grammi di differenza. Inoltre la FIA aveva già avvertito il team che in caso di ripetersi dell’infrazione sarebbe arrivata la squalifica e una multa ancora più pesante è così è stato.

Inoltre per non farsi mancare niente Citroën Racing è stata multata di 30.000 euro dopo che le ventole di raffreddamento del freno posteriore dell’auto di Rossel sono state ritenute non conformi al modulo di omologazione. Essendo la prima infrazione di questo genere, 25.000 euro della sanzione sono stati sospesi salvo ulteriore violazione di analoga natura entro 12 mesi. Citroën Racing e Yohan Rossel hanno già annunciato la volontà di intenzione di ricorrere in appello e il caso sarà ora discusso nelle prossime settimane.

DECISIONE 3 DEGLI STEWARD – 12 SETTEMBRE 2021 – DOWNLOAD
DECISIONE DEGLI STEWARD 4 – 12 SETTEMBRE 2021 – DOWNLOAD