SM OK Auto-Ralli: Ken Torn debutta con la Fiesta Rally3

Il WRC3 Junior parte da 8 equipaggi: non c’è un italiano

Partirà a fine febbraio dal rinnovato Sweden Rally, il cammino del WRC Junior che da quest’anno si chiamerà WRC3 Junior. La novità riguarda il cambio di vettura: dopo venti edizioni disputate con vetture a due ruote motrici, la support series dedicata ai giovani passa alla più performante Ford Fiesta Rally3, vettura a quattro ruote motrici. Il calendario sarà strutturato su cinque eventi. Si parte in Svezia e si prosegue in Croazia, Portogallo, Estonia e Grecia, un mix di gare che comprende asfalto, neve-ghiaccio e fondi sterrati diversi tra loro in termini di velocità pura e grip.

Saranno otto gli iscritti al primo round del Campionato del Mondo Rally 2022, con diversi nomi di primissimo livello, ma la sfida sarà tutta tra Sami Pajari vincitore del WRC Junior 2021 e reduce da una prestazione di altissimo livello al Monte-Carlo e il francese Jean-Baptiste Franceschi, vincitore dell’ERC3 Junior la scorsa stagione. Una sfida tra due piloti giovani e di altissimo profilo, che promettono di darsi battaglia anche in alcune gare extra WRC3 Junior, magari al volante di una Rally2.

I due per esperienza e risultati ottenuti negli ultimi anni sono i grandissimi favoriti al successo finale, ma comunque dovranno guardarsi le spalle da pericolosi outsider come l’estone Robert Virves, il britannico Jon Amstrong e l’altra giovane promessa finlandese Lauri Joona. Nel ruolo di rookie troviamo il greco (classe 1998) Panagiotis Roustemis e il keniota (classe 1995) Kimathi McRae, vincitore dell’AFRC3 e dell’Africa Junior la scorsa stagione.

Spiace constatare che anche in questa annata, l’Italia non sarà rappresentata da alcun equipaggio in questa categoria. Un vero e proprio peccato. L’ennesima occasione persa da uno dei nostri giovani…