WRC: un motore evoluto per Toyota dal Portogallo

Lavori in corso in casa Toyota: il team nipponico porterà al prossimo Rally del Portogallo, in programma a metà maggio, un’evoluzione del proprio motore. Una mossa duplice quella della Casa asiatica, in primis quella di migliorare ulteriormente le già ottime prestazioni ottenute in questo inizio stagione e poi questo propulsore verrà mantenuto nelle stesse specifiche la prossima stagione, quella che vedrà l’avvento delle tanto attese Rally1.

Il direttore tecnico Toyota GR, Tom Fowler nel corso di un’intervista con DirtFish, ha spiegato che il nuovo motore guadagnerà in affidabilità rispetto al precedente e che è stato costruito interamente in Europa, più precisamente a Colonia, nello stabilimento Toyota GR Europe.

“Il nuovo motore è pronto già da un po’ di tempo. Questo è un miglioramento del precedente propulsore e volevo usarlo il più rapidamente possibile. Inizialmente avevamo pensato di farlo debuttare in Croazia, ma alla fine abbiamo optato per utilizzarlo dal Portogallo. Il motore avrà più potenza, il che può sembrare strano perché in passato le nostre evoluzioni erano basate sul lavoro per la coppia”.