WRC, Rally MonteCarlo: the show must go on

WRC, Rally MonteCarlo: the show must go on

Il Rally MonteCarlo si farà. Era nell’aria da giorni, lo aveva confermato indirettamente due giorni fa anche il ministro della Salute francese, che aveva chiaramente parlato di una situazione stabile e fragile, annunciando restrizioni su tutto il territorio francese. Vero che il Principato di Monaco è uno Stato a sé ma da sempre si adegua alle decisioni importanti della Francia.

A poche ore dal via della competizione monegasca arriva per mail anche la conferma del prefetto del Dipartimento di Hautes-Alpes, location in cui si dipanerà la gara. Ad annunciarlo è Martine Clavel con un comunicato stampa che conferma quanto scritto ieri e il regolare svolgimento del rally. Dunque, il Mondiale riparte. Milioni di fans possono scrociare le dita. Ma i protocolli Covid-19 sono rigidi e imponenti.

Il parco assistenza di Gap e le prove speciali saranno sarà chiuse al pubblico: oltre a 150 commissari, ci sono circa duecento gendarmi con l’ordine di fare le regole e che hanno l’ordine di repsingere. Come sempre il Promoter WRC si impegna a garantire una buona copertura mediatica e televisiva sul sito dell’Ac Monaco e grazie a WRC+.