Test Hyundai i20 Rally1

WRC, Rally MonteCarlo: inizia il ”totonomi”, c’è anche Brazzoli

Gli organizzatori del Rallye MonteCarlo (20-23 gennaio) hanno ricevuto un numero di iscrizioni eccezionali, che hanno superato quello previsto dei 75 partenti per l’appuntamento invernale sulle splendide Alpi francesi. Le iscrizioni ormai sono chiuse e sebbene l’elenco iscritti ufficiale non sarà pubblicato fino al 10 gennaio, l’Automobile Club de Monaco ha rivelato una serie di nomi di primo livello nella Rally1 e nelle categorie di supporto.

I campioni del mondo, Toyota Gazoo Racing, hanno iscritto quattro vetture Yaris Rally1 per Sébastien Ogier, Elfyn Evans, Kalle Rovanperä e Takamoto Katsuta e prima della chiusura delle iscrizioni valutavano addirittura di iscriverne una quinta, proprio per ribadire la loro potenza e le intenzioni di difendere il titolo 2021 con le unghie e con i denti. Benjamin Veillas sarà al fianco di Ogier per la prima volta dopo il ritiro di Julien Ingrassia.

Ott Tänak, Thierry Neuville e Oliver Solberg partono con le i20 N Rally1 di Hyundai Motorsport, che continua a non avere ancora un nuovo team manager, a parte il “numero 1” di Hyundai team manager pro tempore. Della vettura, al momento non ci sono notizie dopo il terribile crash di Thierry Neuville.

Sarebbero dovute partire quattro Ford Puma Rally1 M-Sport. Craig Breen e Gus Greensmith sono confermati, come sembra esserlo anche Adrien Fourmaux, mentre Sébastien Loeb, che ha recentemente provato la vettura, non è stato ancora nominato neppure per via ufficiosa e M-Sport Ford ha rifiutato di commentare la notizia. Noi della vicenda di Loeb ne abbiamo parlato qui.

Diciotto vetture in WRC2. Toksport, seconda classificato nel 2021, ha in squadra i campioni in carica Andreas Mikkelsen e Nikolay Gryazin con le Skoda Fabia Rally2. Mikkelsen deve ancora scegliere un copilota, mentre un’altra Fabia è assegnata a Marco Bulacia, che in Italia corre con i colori di Meteco Corse. Il Sainteloc Junior Team ha al via Eric Camilli e Sean Johnston su Citroën C3, mentre il campione WRC3 Yohan Rossel sarà al volante di una versione PH Sport, con al fianco il nuovo copilota Valentin Sarreaud.

Altre voci del WRC2 parlano dell’ex pilota ufficiale di Peugeot, Hyundai, Mitsubishi e Toyota Freddy Loix. Il belga guiderà la sua prima gara WRC dal 2004 e sarà con la Fabia. L’ex campione europeo Chris Ingram inizia il primo rally di un programma di sette gare pianificato con la Fabia. Grégoire Munster è uno dei pochi piloti con la Hyundai i20 N Rally2, mentre per Pierre Ragues e Jean-Michel Raoux c’è la Volkswagen Polo GTI. Nel nuovo WRC3 ci sarà di certo il campione Junior WRC Sami Pajari, ma anche il nostro Enrico Brazzoli e Jan Cerny. Tutti su Ford Fiesta Rally3.