WRC, Rally Italia Sardegna: Ogier al comando su Sordo

La seconda tappa del Rally Italia Sardegna si è aperta con un clamoroso colpo di scena. Sul secondo passaggio della prova di Monte Lerno-Monti di Alà (28.08 km) Ott Tänak, in quel momento comodamente al comando della gara, è stato costretto al ritiro dopo aver colpito una pietra in piena traiettoria e con il susseguente danneggiamento della sospensione della Hyundai I20 WRC Plus.

L’estone ha dovuto così dire addio ai sogni di gloria dopo aver dominato in lungo e in largo il weekend sardo. Per lui un altro fine settimana davvero sfortunato e con un altro pesantissimo zero in classifica che ne complica la rincorsa verso il secondo titolo mondiale, mettendo anche in difficoltà la Hyundai per quanto riguarda la lotta con la Toyota per il titolo costruttori. Infatti, nonostante le ottime prestazione fornite della I20, la Casa coreana rischia di ritrovarsi per la seconda gara di fila con in mano un “pugno di mosche”, servendo sul piatto d’argento la vittoria ai rivali giapponesi.

Con Tänak ormai fuori dai giochi, al comando è passato il sette volte iridato Sébastien Ogier con la Toyota Yaris WRC Plus. Il francese potrà gestire un comodo vantaggio di 17″5 su Dani Sordo, ma dovrà stare attento a non commettere errori per portarsi a casa un successo che sarebbe un duro colpo per i rivali in ottica campionato. Sicuramente lo spagnolo dovrà spingere al massimo per mettere pressione a Ogier e sperare in un eventuale suo errore. Nel frattempo è risalito in terza posizione Elfyn Evans con la seconda Toyota Yaris WRC Plus, ma dovrà guardarsi le spalle dal ritorno del belga Thierry Neuville, staccato di soli 8″5. Nel pomeriggio assisteremo, sicuramente, ad una battaglia infuocata per il gradino più basso del podio.

In quinta posizione troviamo la Toyota Yaris di Takamoto Katsuta, mentre al sesto posto è risalito Mads Ostberg con la Citroën C3. Il norvegese continua a dettare il passo nel WRC2 davanti al finlandese Jari Huttunen con la Hyundai I20. Chiudono i primi dieci Yohan Rossel (Citroën C3), il quale è al comando del WRC3, Pepe Lopez (Skoda Fabia) e Jan Solans (Citroën C3). La gara ripartirà con la prova di Bortigiadas-Aggius-Viddalba (14,70 km) alle ore 15:10.

RS e oltre di giugno: in edicola e in digitale!

Copertina RS e oltre giugno 2021