WRC, il Rally Italia Sardegna potrebbe subire un rinvio

WRC, Rally Italia Sardegna 2020: avanti tutta

Definita una importante decisione che ha visto ancora la Regione Sardegna, con l’Assessorato al Turismo, mettere in campo risorse per ufficializzare la prova italiana del WRC, il Rally Italia Sardegna 2020 ad Alghero. La notizia era da giorni nell’aria ma è stata confermata: il Rally Italia Sardegna 2020, la tappa italiana del World Rally Championship, si farà. Saltata a giugno a causa dell’emergenza sanitaria da nuovo coronavirus, la manifestazione automobilistica organizzata da Aci e Aci Sport si svolgerà sul finire dell’estate tra Alghero e Olbia.

La formula dovrebbe essere confermata: il quartier generale, il parco assistenza e la direzione di gara saranno ancora una volta ospitate ad Alghero, ma sarà protagonista anche Olbia, che con la gara ha un legame storico, e tutto il territorio lungo il quale si svolgeranno le gare. Lo slittamento alla fine del calendario agonistico e la soppressione di alcune gare renderanno #RIS2020 ancora più importante, dato che negli sterrati del nord Sardegna potrebbe decidersi il vincitore del WRC.

“La città di Alghero è pronta per accogliere il Rally Italia Sardegna 2020 in un periodo di bassa stagione che potrà contribuire a sostenere il comparto turistico. Grazie all’impegno e all’attenzione verso Alghero, possiamo programmare un mese di ottobre denso di avvenimenti che non si esauriranno con il Rally, ma che consentiranno ai nostri alberghi di restare aperti in un periodo nel quale normalmente chiudono. L’obiettivo è recuperare il più possibile i mesi persi durante l’emergenza sanitaria”. A confermarlo è stato il presidente dell’Aci, ingegner Angelo Sticchi Damiani, che ha riferito dello “sblocco” del finanziamento da parte della Regione alla tappa italiana del WRC 2020 (non a caso, pochi giorni fa si era candidato anche il Rally di Roma).

L’annuncio è stato dato anche dal presidente dell’Aci Sassari Giulio Pes. La Regione Sardegna ha, infatti, messo a disposizione il finanziamento senza il quale non si sarebbe potuto svolgere la gara iridata. “Ora il presidente Angelo Sticchi Damiani, presidente di Aci – ha spiegato Pes – potrà relazionarsi con la Federazione Internazionale dell’Auto per stabilire la fattibilità e le date precise per il Rally Italia Sardegna 2020 che coinvolgerà come sempre tutto il Nord Sardegna da Alghero a Olbia. Due le date possibili: 30 settembre e 1-2-3 ottobre oppure 29-30-31 ottobre e 1 novembre”.