Mads Ostberg, Rally Italia Sardegna 2021

WRC: prime novità per il Rally Italia Sardegna

Si annuncia ancor più duro e impegnativo il Rally Italia Sardegna 2022, dopo gli ultimi cambiamenti apportati dagli organizzatori. Gli uomini Aci Sport, infatti, hanno apportato alcune modifiche al percorso di gara, soprattutto nella giornata del sabato in cui il service park di metà giornata nel lungomare di Alghero sarà sostituito da un cambio pneumatici a Buddusò.

La gara prenderà il via giovedì 2 giugno con l’inedita prova dentro Olbia su fondo misto terra-asfalto, mentre le restanti tre giornate di gara sono state diversificate rispetto al passato. Venerdì 3 giugno all’alba si ripartirà da Olbia verso il crono di Terranova e Monti di Alà che saranno disputati due volte per poi dirigersi verso il service park di Alghero per il tradizionale parco assistenza di metà giornata. Le prime novità apportate riguardano il giro di prove pomeridiano, con l’inserimento della Osilo-Tergu e della Castelsardo inizialmente previsti nella giornata successiva.

Durissima si annuncia la giornata di sabato 4 giugno con otto prove da affrontare senza assistenza, si parte la mattina con il doppio passaggio sulle speciali di Tempio Pausania e Erula, previsti nel primo programma di gara pubblicato nel pomeriggio del venerdì. I concorrenti dopo aver effettuato un cambio pneumatici a Buddusò nel pomeriggio affronteranno il classico giro di prove del Monte Acuto con i tradizionali crono di Coiuluna-Loelle e Monte Lerno. Chiusura domenica 5 giugno con la conferma della splendida prova dell’Argentiera che decreterà il vincitore del Sardegna 2022. Il rally prevede ventuno tratti cronometrati per una distanza di 308,63 km.