Loeb in Portogallo sulla PS4

WRC, Portogallo day1: Loeb di un soffio su Evans

La prima tappa del Rally del Portogallo si è aperta con la disputa del primo passaggio sulle prove di Lousã 1 (12.03 km), Góis 1 (19.33 km) e Arganil 1 (18.72 km). In questo primo scorcio di gara chi ha dimostrato di essere un vero rullo compressore è sicuramente Elfyn Evans con la Toyota Yaris Rally1 Hybrid. Il gallese, complice un’ottima posizione di partenza dovuta ad un avvio di stagione davvero negativo, ha sfruttato al massimo questo vantaggio per portarsi con autorevolezza al comando nelle prime due prove della mattinata. Il pilota della Toyota nel corso della PS4 ha però dovuto inchinarsi alla grande prova del nove volte iridato Sebastièn Loeb, al rientro nel WRC dopo la fantastica vittoria a Monte Carlo, il quale gli ha rifilato ben 10″6 e scavalcandolo per soli cinque decimi. L’alsaziano, nonostante si trovi costretto a partire in una posizione non proprio vantaggiosa, ha ancora una volta dato dimostrazione della sua immensa classe portando in vetta la Ford Puma Rally1 Hybrid del team M-Sport.

In terza posizione troviamo la Hyundai i20 Rally1 Hybrid di Thierry Neuville, staccato dal vertice di 3″3. Anche il belga sta disputando una gara di alto livello, sebbene sia costretto ad entrare in prova per secondo. Alle sue spalle c’è il compagno di squadra Ott Tänak con la seconda Hyundai I20, seguito come un’ombra dal finnico Kalle Rovanperä . Sesta posizione per il campione del mondo in carica Sebastièn Ogier con la terza Toyota Yaris Rally1 Hybrid. C’è da dire che questo Rally del Portogallo sta regalando un avvincente battaglia al vertice visto che i primi sei sono racchiusi in soli 6″7 e nelle prossime speciali ne vedremo sicuramente delle belle.

Non molto soddisfatto della sua mattinata Craig Breen, rallentato dalla polvere e dalla scarsa visibilità. L’irlandese al momento è settimo ad 11″8 dal suo compagno di squadra. A seguire ci sono la Toyota Yaris di Takamoto Katsuta e la Hyundai I20 del rientrante Dani Sordo. Solo decimo Gus Greensmith, che dopo aver occupato brevemente la seconda posizione è scivolato indietro in classifica a causa della polvere entrata nell’abitacolo.

Nel WRC2 Open troviamo al comando il finnico Teemu Suninen (Hyundai I20) davanti ad Andreas Mikkelsen (Skoda Fabia) e Kajto Kajetanowicz (Skoda Fabia).