Sebastien Ogier Toyota MonteCarlo 2021

WRC, MonteCarlo: lotta finale tra Ogier ed Evans?

Dopo aver perso la prima posizione a causa di una gomma a terra nella giornata di ieri (pomeriggio), Ogier ha ripreso in mano la gara e ha “travolto” Elfyn Evans con una splendida guida nell’oscurità, su strade innevate e ghiacciate nella prova di apertura del sabato mattina, rifilando quasi 18” nella PS di 18,31 km.

Il francese ha mantenuto la calma sulla neve levigata nella prova successiva. Sebbene Evans abbia recuperato il tempo vincendo la PS finale, Ogier ha compiuto un altro capolavoro a sud verso Monaco con un vantaggio di 13”0 sulla sua Yaris a un giorno dalla fine.

“Le condizioni nella PS di apertura di questa mattina erano molto difficili”, ha detto Ogier. “In alcune curve non sembrava che avessimo chiodi nelle nostre gomme. Le condizioni nella seconda manche sono cambiate molto da quando il nostro team di sicurezza è passato, quindi ho dovuto fidarmi di ciò che hanno visto”.

Evans si sente sollevato con la vittoria nell’ultimo tratto cronometrato. “Ne avevo davvero bisogno. È stata una giornata un po’ frustrante. Proveremo a mantenere la pressione domani”, ha detto il ragazzo britannico.

Kalle Rovanperä ha completato il trio Toyota in testa al MonteCarlo. La vittoria a metà delle tre PS odierne ha permesso a Thierry Neuville di chiudere con la sua Hyundai i20 vicino al podio, ma il giovane finlandese ha respinto la pressione per concludere la giornata con 7”0 secondi di vantaggio. Era 43”8 secondi dietro Evans.

La corsa verso il terzo posto di Ott Tänak si è interrotta quando ha forato due volte nelle due prove successive. Con una sola gomma di riserva a bordo della sua i20, l’estone avrebbe dovuto “zoppicare” fino al parco assistenza, ma non c’era abbastanza gomma sul cerchio per guidare sulla strada pubblica ed è stato costretto a lasciare.

Dani Sordo è quinto, a più di un minuto dal compagno di squadra Neuville. Con Tänak sull’altra Hyundai impossibilitato a ripartire domani, lo spagnolo deve consegnare punti alla Casa coreana, quindi rallenta il passo per evitare rischi.

Takamoto Katsuta risale fino al sesto posto con l’altra Yaris, più di 2’30” indietro e con quasi 40” in mano sul leader WRC2, il bravo Andreas Mikkelsen, su Skoda Fabia Rally2. Gus Greensmith ha avuto una giornata più coerente con la sua Ford Fiesta e si è piazzato ottavo, con i contendenti del WRC2, Adrien Fourmaux ed Eric Camilli, che hanno completato la classifica.

L’ultima tappa di domenica è caratterizzata da un doppio passaggio attraverso Puget Théniers-La Penne e Briançonnet-Entrevaux, per un totale di appena 54,48 km. Non ci sarà alcun servizio e il secondo passaggio su quest’ultima prova costituisce la Wolf Power Stage che paga punti bonus.

Dobbiamo ricordare agli appassionati che non sarà disponibile la diretta tv del Rally di Montecarlo 2021, ma per tutti ci sarà l’appuntamento con WRC+ All Live, che è un servizio a pagamento grazie al quale si riuscirà a seguire la corsa in diretta streaming video. Per tutte le informazioni utili consigliamo invece di visitare e consultare la pagina ufficiale del mondo WRC.