,

WRC: l’Acropolis Rally abbandona Atene

Rovanpera, Acropolis 2023

Addio alla superspeciale nella capitale ellenica. Per l’edizione in programma ad inizio settembre sono venti le prove speciali

Per il quarto anno consecutivo dal suo ritorno nel Campionato del Mondo Rally, il Rally dell’Acropoli 2024 (vinto lo scorso anno da Rovanpera) si appresta a catturare nuovamente l’attenzione degli appassionati. Quest’anno l’evento è in calendario dal 5 all’8 settembre con 20 prove speciali, per una distanza complessiva di 303,23 chilometri.

Una delle principali novità di questa edizione è l’assenza della superspeciale ad Atene, che negli ultimi tre anni aveva caratterizzato l’avvio della competizione. Questa decisione mira a evitare lunghi spostamenti nella capitale nella serata di giovedì, ottimizzando così il programma logistico e rendendo il rally più efficiente e snello. La prima giornata di gara si concentrerà attorno alla città di Lamia, con tre prove speciali che si snoderanno su tracciati di oltre venti chilometri, da percorrere due volte. Il secondo giorno sarà particolarmente lungo: la giornata inizierà alle 6:15 per terminare alle 22:25 di sera. Una maratona di guida che richiederà resistenza e concentrazione da parte degli equipaggi. In questa tappa, i concorrenti affronteranno tratti impegnativi e affascinanti paesaggi, prevista una Tyre Fitting Zone a Loutraki, l’ex base del Rally dell’Acropoli situata a 240 chilometri da Lamia. Alla domenica previste solo tre tratti cronometrati. Le prove speciali rappresenteranno solo il 21,40% del percorso totale.