WRC: la prova show di Auckland va a Ott Tänak

Si apre sotto il segno del pilota estone il Rally Nuova Zelanda, con il miglior tempo nel crono-show disputato a Auckland. Hayden Paddon il più veloce nel WRC2.

Si è aperto con la prova spettacolo disputata nel centro storico di Auckland, il Rally Nuova Zelanda tornato nel calendario iridato dopo un’assenza lunga dieci anni. Sull’asfalto cittadino della capitale “maori”, il più veloce è stato Ott Tänak, al volante della Hyundai i20 Rally1.

Il pilota estone nel toboga cittadino, caratterizzato da due “ciambelle” e diversi cordoli, ha preceduto di quasi un secondo (0”9 per l’esattezza) Craig Breen (Ford Puma rally1) e il compagno di team Thierry Neuville. Nonostante la vittoria di prova, la speciale non è piaciuta moltissimo all’ex campione del mondo 2019. ” Vedremo cosa potremmo combinare nella giornata di domani, durante la speciale mi girava la testa, non capivo bene dove andava la strada, diciamo che non è stato molto divertente.

Al quarto posto Takamoto Katsuta, il nipponico al momento è la migliore delle quattro Yaris in gara e si toglie lo sfizio, anche se solo in una street-stage, di precedere i compagni di squadra Elfyn Evans e Kalle Rövanpera, quest’ultimo autore di una piccola sbavatura nell’affrontare una “ciambella”. Alle spalle del trio Toyota, in settima posizione chiude Gus Greensmith (Ford Puma rally1), seguito da Oliver Solberg (Hyundai i20 rally1) e dal rientrante Sébastien Ogier. Chiude in diciassettesima posizione il nostro Lorenzo Bertelli, alla sua prima speciale in carriera al volante della rally1 dell’ovale blu.

Nel WRC2 Open lo scratch che va all’idolo di casa Hayden Paddon (Hyundai i20 rally2), che precede i due connazionali Shane Van Gisbergen (Skoda Fabia R5) e Harry Bates (Skoda Fabia rally2 evo). Più attardato il polacco Kajto, rallentato da alcuni problemi (non meglio specificati) alla sua Fabia rally2. Tra i masters prova vinta dal tedesco Armin Kremer (Citroen C3 rally2), mentre nello Junior comanda Bates.