,

WRC: In 56 allo Sweden, c’è Bertelli con la Yaris Rally1

ott tanak, svezia 2023

Il secondo appuntamento stagionale del WRC vedrà al via 56 equipaggi, numeri record tra le Rally3 con i nostri Milani-Arena in gara. Unica RC4 in gara quella di Fontana-Arnaboldi

Saranno cinquantasei gli iscritti al Rally di Svezia, un numero in leggera crescita rispetto allo scorso anno in cui gli iscritti alla gara scandinava erano cinquantuno. Rispetto al Rally Monte-Carlo, sono diverse le novità tra le vetture Rally1, mentre nel WRC2 parecchi equipaggi che hanno deciso di iniziare sulle nevi scandinave.

Tra le Rally1, la parte del leone la recita Toyota che schiererà in Svezia ben quattro Yaris. Assieme ai titolarissimi Evans-Martin e Katsuta-Johnston, troviamo il campione del mondo in carica Kalle Rovanpera che sulle neve disputerà la sua prima gara stagionale, prendendo il posto di Sébastien Ogier al volante della terza Yaris Rally1. Curiosità per la gara del nostro Lorenzo Bertelli in coppia con Simone Scattolin, che ritrova la vettura nipponica dopo le ottime prestazioni avvenute al Brunello. I due avranno una vettura con la livrea ufficiale e non quella verde militare e nera a cui il gentleman driver milanese ci aveva abituato negli ultimi anni.

In casa Hyundai Motorsport, assieme al vincitore del Monte-Carlo Thierry Neuville e all’estone Ott Tanak, ci sarà Esapekka Lappi alla sua prima uscita stagionale al volante della i20 Rally1. A completare il (mini) plotone delle vetture Rally1, le due Ford Puma del francese Adrien Fourmaux e del lussemburghese Grégoire Munster.

Numerosa la classe RC2 con venticinque partenti, di questi venti risultano iscritti al WRC2. Tanti i possibili pretendenti alla vittoria finale, da Oliver Solberg (Skoda Fabia RS Rally2) che proverà a bissare il successo della scorsa stagione al finlandese Roope Korhonen (Toyota Yaris Rally2), passando per Sami Pajari (Toyota Yaris Rally2), Lauri Joona (Skoda Fabia RS Rally2), Emil Lindholm (Hyundai i20 Rally2) e Mikko Heikkila (Toyota Yaris Rally2). Attesa per il debutto dell’irlandese William Creighton (Ford Fiesta Rally2) e per i nipponici Yamamoto e Kogure.

Balzo in avanti enorme in termini di iscritti per il WRC3 e per lo J-WRC con numeri record. Nello J-WRC si sfideranno 19 equipaggi, tra i papabili al successo finale troviamo Diego Dominguez, Robert Blanch, Bruno Bulacia e Romet Jurgenson. Tra le RC3, troviamo anche quella dei nostri Oreste Milani e Nicola Arena, con il driver 57enne al debutto assoluto nel WRC. Tra le RC4, una sola vettura iscritta quella di Matteo Fontana e Alessandro Arnaboldi, che proveranno a replicare l’ottima prestazione del Monte-Carlo, anche in Svezia.