,

WRC: il Rally GB cerca casa, ma il prezzo è alto

Sebastien Ogier sarà uno dei protagonisti del Rally GB

In questa saga, la Scozia emerge come l’eroe per eccellenza, offrendo un progetto che si profila come l’opzione più praticabile per ospitare il Rally GB. Tuttavia, l’Irlanda non è da meno, con Waterford, Limerick e Kerry pronte a fungere da palcoscenico rotativo per la competizione. Ma c’è un prezzo da pagare per la gloria: 15 milioni di euro.

Hugh Chambers, il carismatico CEO di Motorsport UK, si staglia come un moderno paladino del rallysmo nazionale, un eroe che combatte senza sosta per riportare il Rally GB nel cuore del World Rally Championship (WRC). La sua determinazione è palpabile, quasi tangibile, mentre affronta il “cattivo” di questa storia: il finanziamento. Nonostante gli ostacoli che si frappongono sul suo cammino, Chambers non si arrende. “Tutte le nazioni sono potenziali candidati”, afferma con fermezza, delineando un’epica missione per ridare vita al WRC nel Regno Unito.

In questa saga, la Scozia emerge come l’eroe per eccellenza, offrendo un progetto che si profila come l’opzione più praticabile per ospitare il Rally GB. Tuttavia, l’Irlanda non è da meno, con Waterford, Limerick e Kerry pronte a fungere da palcoscenico rotativo per la competizione. Ma c’è un prezzo da pagare per la gloria: 15 milioni di euro, una somma che pende dalla “benedizione” del governo irlandese. Simon Larkin, promotore del WRC, solleva domande cruciali sull’impatto che una vittoria dell’Irlanda potrebbe avere sul destino del Regno Unito e sul futuro degli eventi europei.

La battaglia per il calendario del campionato si fa sempre più intensa, con nazioni come gli Stati Uniti, il Paraguay e l’Arabia Saudita che ambiscono ad accendere i riflettori del WRC sulle proprie terre. La competizione è feroce, sia all’interno che all’esterno del continente europeo, e il destino del Rally GB pende sulla bilancia delle decisioni governative e del destino stesso.

Il Rally GB, con la sua lunga storia e il suo prestigio nel mondo del rally, cerca disperatamente una casa. È una saga che cattura l’attenzione degli appassionati di motorsport in tutto il mondo. La sua rinascita rappresenterebbe un trionfo per l’eredità motoristica del Regno Unito e una vittoria per gli amanti delle corse su strada.

Ma la strada verso il successo è tortuosa e irregolare, costellata di sfide finanziarie, politiche e geografiche. È una lotta che richiede coraggio, determinazione e un impegno incrollabile verso un obiettivo comune: riportare il WRC nel cuore del Regno Unito.

Il destino del Rally GB rimane incerto, ma la sua storia è intrisa di passione e perseveranza. Che sia in Scozia, in Irlanda o in una terra ancora sconosciuta, il Rally GB continua la sua ricerca per trovare una casa, dove il rombo dei motori possa risuonare nel cuore dei fan di tutto il mondo. La saga continua, con il destino e le tasche dei governi che determineranno il prossimo capitolo di questa epica battaglia per il ritorno del Rally GB nel WRC. La tensione è palpabile, ma una cosa è certa: il mondo dell’automobilismo tiene il fiato sospeso, pronto a vedere dove questa straordinaria storia ci condurrà.