Il Rally di Estonia vuole entrare a tutti i costi nel Mondiale Rally

WRC: il Rally di Estonia sarà iridato fino al 2022

L’anno scorso l’Estonia è stata ammessa al Campionato del Mondo Rally con un brevissimo preavviso, ma l’organizzatore è riuscito a consegnare una delle migliori gare del WRC della stagione nonostante il breve tempo di preparazione e nonostante le restrizioni per l’epidemia da coronavirus.

Questi sforzi sono stati ricompensati. Il promotore del WRC ha firmato un contratto biennale con gli organizzatori alla presenza del Primo Ministro Jüri Ratas. Poiché l’Estonia occupa una posizione di leadership in termini di digitalizzazione, la questione si è svolta durante una conferenza stampa virtuale.

“Gli organizzatori, il governo, i tifosi, tutta l’Estonia è impegnata. Due anni sono un segnale importante per noi”, ha detto il promotore del WRC Jonas Siebel. Quest’anno l’Estonia Rally si svolgerà dal 15 al 18 luglio. La gara estone del WRC costa circa 5 milioni agli organizzatori ed è in gran parte finanziata dai cittadini attraverso una tassazione governativa.