WRC, Giappone: Sèbastien Ogier fa sua la PS1

Il campione transalpino, navigato per la prima volta da Vincent Landais, fa segnare il miglior tempo nella prova d’apertura davanti a Craig Breen con la Ford Puma Rally1. A seguire le Hyundai di Tänak e Neuville.

Con la PS Karagaike Park di 2,75 km, svolta in notturna, è scattato nella mattinata italiana di oggi il Rally del Giappone, ultimo atto del WRC 2022. A far segnare il miglior tempo è stato Sèbastien Ogier con la Yaris Rally1, affiancato per la prima volta da Vincent Landais, ex navigatore di Pierre Louis Loubet. Il campione di Gap in questo fine settimana farà di tutto per regalare alla Toyota una vittoria nella gara di casa che andrebbe a coronamento di una stagione praticamente perfetta da parte degli uomini della Casa nipponica. L’equipaggio transalpino ha preceduto di appena un decimo la Ford Puma Rally1 di Craig Breen e James Fulton. Per il navigatore irlandese si tratta della prima uscita ufficiale insieme a Breen dopo il ritiro dal WRC di Paul Nagle al termine del Catalunya.

Alle loro spalle, in terza posizione, troviamo la Hyundai I20 Rally1 di Ott Tänak e Martin Jarveoja, all’ultima apparizione con il team di Alzenau. Il Campione del Mondo 2019 è risultato più rapido di un decimo rispetto ai compagni di squadra Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe. Quinta posizione per il Campione del Mondo in carica Kalle Rovanperä con un ritardo dalla vetta di sei decimi, e seguito da vicino dalle vetture gemelle di Elfyn Evans e dell’idolo di casa Takamoto Katsuta. Leggermente più staccati Gus Greensmith e Dani Sordo, rispettivamente ottavo e nono, al volante di Ford Puma e Hyundai I20 Rally1.

La top ten è completata dal leader del WRC2 Open Emil Lindholm, il quale ha preceduto il connazionale Sami Pajari e Kajto Kajetanowicz. Nel WRC2 Master al comando c’è il nostro Mauro Miele, coadiuvato da Luca Beltrame, sulla Skoda Fabia Rally2 Evo.