WRC: Dominio di Evans nella mattinata estone, Breen si ritira

Mattinata perfetta per Elfyn Evans e il suo fido navigatore Scott Martin, il duo britannico al volante della Toyota Yaris Rally1 hanno letteralmente dominato la mattinata di gara in Estonia, vincendo tutte e quattro le prove in programma.

Il vice-campione del mondo, ha trovato fin dai primissimi chilometri di gara il feeling giusto con le veloci speciali baltiche, chiudendo la mattinata con un vantaggio di 12”5 sull’idolo di casa Ott Tänak e 18”7 sul leader del campionato Kalle Rovanperä. “Il loop mattutino nel complesso è molto positivo”, commenta Evans. “Ho trovato fin da subito il giusto feeling con la vettura, il giro pomeridiano però si annuncia molto più difficile e complesso.

Alle spalle del britannico come detto nelle righe soprastanti, troviamo il padrone di casa Ott Tänak (Hyundai I20 Rally1), nonostante le modifiche apportate alla vettura il pilota estone, non riesce a contrastare a pieno il driver di casa Toyota. Ottima la prestazione fin qui da parte del leader del campionato Kalle Rovanperä, che nonostante l’ingrato ruolo di spazzino chiude il primo giro di prove in terza posizione.

Quarta piazza per il belga Thierry Neuville, attardato di 41” dalla vetta della classifica, mentre la top cinque è completata da Esapekka Lappi su Toyota Yaris Rally1, segno della grandissima competitività della vettura giapponese. Dopo un’avvio all’insegna della prudenza, Adrien Fourmaux e Takamoto Katsuta recuperano posizioni sul finire della mattinata è si portano rispettivamente al sesto e al settimo posto della generale. Il francese al momento è il miglior pilota della casa dell’ovale blu, che alle prese con un’altra giornata difficile visto il ritiro di Craig Breen sulla SS4 quando era in piena lotta per una posizione sul podio.

La top ten è completata da Gus Greensmith (Ford Puma Rally1) in ottava posizione, dal corso Pierre-Louis Loubet che chiude il primo giro di prove in nona posizione e da Oliver Solberg (Hyundai i20 Rally1) in decima. Nel WRC2 Open al comando troviamo il finnico Emil Lindholm (Skoda Fabia), il quale precede Andreas Mikkelsen (Skoda Fabia) e Teemu Suninen (Hyundai I20).

Gli equipaggi dopo il primo loop di speciali sono diretti al service park di Tartu per un’assistenza di 45′ minuti, mentre nel primo pomeriggio si ripartirà per il secondo giro di prove con l’incognita della pioggia che potrebbe arrivare a sconvolgere ulteriormente i piani gara dei team.