,

WRC: Dettori-Pisano vincono il “Mondialeddu”

L’equipaggio con la Skoda Fabia è il migliore tra gli isolani al via del Rally Italia Sardegna

Ennesimo Rally Italia Sardegna da mettere nel libro dei ricordi per Giuseppe Dettori e Carlo Pisano. L’equipaggio Team Autoservice Sport, al volante della Škoda Fabia Rally2 evo, conclude la sua gara in diciassettesima posizione assoluta. Un risultato di assoluto rilievo, visto e considerato che al via della tappa tricolore del WRC erano presenti tutti i migliori interpreti del WRC2. L’esperto driver arzachenese e il suo fidato co-equipier, hanno corso una gara attenta, facendo segnare tempi di assoluto rilievo in diverse speciali. Per i portacolori del team gialloblu, la grande soddisfazione di portare a casa il “Mondialeddu” e di chiudere secondi tra gli equipaggi italiani in gara, alle spalle dei soli Daprà-Guglielmetti. Il 2024 di Dettori e Pisano proseguirà con la partecipazione al Rally dei Nuraghi e del Vermentino in programma il prossimo mese di ottobre.

Pedana d’arrivo anche per Costantino Mura e Marco Demontis, l’equipaggio del Team Autoservice Sport al debutto su una vettura Rally2 chiude la sua gara in 36° posizione assoluta. La loro stagione proseguirà al San Marino Rally valido per il CIRT Storico. Trentanovesima posizione assoluta per Paolo Cottu, l’esperto navigatore nuorese che festeggia in questo 2024 i quarant’anni di carriera, ha dettato le note al piemontese Giuseppe Pozzo. Prossimo evento in programma per Cottu sarà, con molta probabilità, il Rally Golfo dell’Asinara.

Pedana d’arrivo anche per Michele Liceri e Salvatore Mendola, che chiudono 50° assoluti, al debutto su una vettura di classe Rally3. Tre posizioni più in basso, troviamo Gianluca Mara e Angelo Tendas su Peugeot 208 Rally4, mentre Raffaele Donadio e Mirko Luisotti finiscono la loro gara in 65° posizione. Chiudono la classifica riservata agli equipaggi sardi in gara Maurizio Pusceddu e Veronica Cottu (208 Rally4) che, nonostante mille disavventure, riescono a portare la loro “peugeottina” al traguardo.

Gara all’insegna della sfortuna per Francesco Marrone e Francesco Fresu: il pilota di Buddusò deve alzare bandiera bianca già dalle prime battute del rally. Ritiro anche per l’equipaggio “made in Buddusò” formato da Davide Biancu e Giovanni Mazzone, vittime di un’uscita di strada senza conseguenze per pilota e navigatore. Altro equipaggio che ha dovuto alzare bandiera bianca è quello formato da Fabrizio Schirru e Fabio Salis (Peugeot 208 Rally4) che hanno lasciato la comitiva quando erano in 59° posizione assoluta.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *