,

WRC: accordo di dieci anni con l’Arabia Saudita

Il paese arabo per un decennio, a partire dal 2025, ospiterà una gara del Campionato del Mondo Rally

Il WRC Promoter ha ufficialmente annunciato un accordo rivoluzionario della durata di dieci anni con l’Arabia Saudita, garantendo alla nazione mediorientale un posto fisso nel calendario del Campionato del Mondo Rally FIA a partire dal 2025. La notizia, rivelata durante il Rally Italia Sardegna, segna il ritorno del campionato in Medio Oriente per la prima volta dal Rally di Giordania del 2011.

Il Rally Arabia Saudita promette di mettere in mostra i paesaggi diversificati e impegnativi del paese, offrendo percorsi che spaziano dalla roccia vulcanica al terreno sabbioso del deserto. Queste condizioni rappresenteranno una sfida inedita per gli equipaggi, che si troveranno ad affrontare scenari mai visti prima nella storia del WRC. Sebbene l’Arabia Saudita sia una new entry nel mondo del WRC, il paese vanta un curriculum impressionante come ospite di una moltitudine di eventi sportivi internazionali. Dalla Dakar alla Formula 1, dal calcio al golf, il regno ha dimostrato una capacità organizzativa di alto livello, guadagnandosi una reputazione solida nel panorama sportivo globale.

Il Principe Khalid Bin Sultan Al Abdullah Al-Faisal, Presidente della Federazione Saudita Automobilistica e Motociclistica e della Saudi Motorsport Company, ha espresso la sua gioia nell’accogliere il WRC in Arabia Saudita: “Siamo entusiasti di ospitare il Campionato del Mondo Rally FIA per la prima volta nel 2025. L’arrivo di un’altra serie di gare di calibro mondiale in Arabia Saudita conferma la portata della nostra trasformazione in un importante hub per il motorsport nella regione.”

Il Presidente della FIA, Mohammed Ben Sulayem, ha aggiunto: “Questo è un grande momento per il motorsport in Medio Oriente. È passato più di un decennio da quando il Campionato del Mondo Rally FIA ha visitato l’ultima volta la regione e, per esperienza personale, conosco molto bene le sfide uniche che piloti e co-piloti dovranno affrontare quando il Rally Arabia Saudita prenderà il via nel 2025. Sarà una grande opportunità per i piloti nazionali e regionali di mostrare il loro talento sul palcoscenico mondiale, e sono molto grato al Principe Khalid bin Sultan Al-Faisal per continuare a spingere in avanti e sviluppare il nostro sport in Arabia Saudita.”

Jona Siebel, Managing Director di WRC Promoter, si è mostrato altrettanto entusiasta dell’aggiunta dell’Arabia Saudita al calendario: “Siamo emozionati dall’opportunità di tornare in Medio Oriente e in un paese con una fiera tradizione rallistica. Ogni giorno offrirà sfide estremamente diverse ai piloti e metterà in luce tutto ciò che l’Arabia Saudita ha da offrire, dai paesaggi urbani al deserto, dalle montagne all’oceano. Siamo fiduciosi che questo rally aggiungerà la sua identità unica al campionato.”