WRC 2022: Rally di Ypres verso il riconoscimento iridato?

Resta ancora avvolta in una cortina di nebbia fittissima, la questione che riguarda lo slot libero nel calendario WRC. Inizialmente tutti gli indizi portavano a Belfast e in Irlanda del Nord, ma nelle scorse settimane la trattativa tra Promoter-Governo-Organizzatori è naufragata e si riproverà (forse) a metterla a calendario nel 2023.

Ma la svolta potrebbe essere vicina. Infatti durante il Monte-Carlo c’è stato un’incontro tra WRC Promoter e la Superstage Club, che altri non sono che gli organizzatori della classicissima belga. Gli organizzatori della gara, nei scorsi giorni hanno chiuso un importante accordo economico di sponsorizzazione per tre anni con Ardeca, importantissima marca di lubrificanti. Questa potrebbe essere un’ulteriore spinta, per riportare la gara belga nel WRC già da quest’anno e non dal 2024, come si diceva tempo fa. Sé l’accordo dovesse andare in porto, il percorso visto nell’edizione 2021 subirà importanti modifiche. Verrà tolta la giornata tra l’autodromo di Spa e i dintorni di Francorshamps, per rimanere per tutti i tre giorni nell’area attorno a Ypres.

Una scelta dettata da due fattori, in primis la prova dentro l’autodromo non è piaciuta a nessuno (al di là delle classiche dichiarazioni da facciata) né a piloti e né ai team e non ha entusiasmato neanche gli appassionati, e in secondo luogo perché a fine agosto è calendarizzato il GP F1 del Belgio, con sede proprio nello storico autodromo delle Fiandre.

Lo stesso Alain Penasse è molto fiducioso sul possibile ritorno del circus WRC in Belgio: “Per il Belgio sarebbe importantissimo ospitare nuovamente il Mondiale. Abbiamo tanti appassionati in Belgio, molti di questi seguono in giro per l’Europa il nostro alfiere Thierry Neuville. Ospitare nuovamente il Mondiale, dunque è un’occasione da non perdere, certo c’è molto da lavorare per soddisfare appieno tutti i criteri richiesti dal Promoter. Penso che entro la metà di febbraio arriverà la decisione, abbiamo buone probabilità di entrata. Sul percorso, credo che sia molto difficile poter tornare a Francorchamps, visto che il 26 agosto si correrà il GP di F1, mentre la nostra gara sarebbe appena 15 giorni prima”.

Lo scorso anno, gara che segnò il debutto iridato di Ypres nel WRC, vinse il padrone di casa Thierry Neuville seguito in seconda posizione dal compagno di team Craig Breen, terzo chiuse Kalle Rovanpera.