La Puma WRC in azione

WRC 2022: M-Sport tratta con Breen e Loeb, Mikkelsen in attesa

C’è fermento in casa M-Sport. Per il team di Malcolm Wilson e di Rich Millener è tempo di gettare le basi in vista della stagione 2022, che nei piani del team britannico dovrebbe essere quella del rilancio dopo alcune annate da dimenticare.

Dagli attuali movimenti di mercato, emerge che la line-up subirà sostanziali cambiamenti con Teemu Suninen ormai fuori e Gus Greensmith indeciso su chi investire le proprie risorse per correre (da ottimo pagante interessa a quasi tutti) anche nel 2022. L’unico quasi certo della conferma pare essere Adrien Fourmaux, che nonostante la brutta uscita di strada in Belgio, resta l’unica nota lieta di questa stagione in casa M-Sport.

Due sono i possibili indizi sulla conferma del francese, il primo è la sua presenza in Grecia al volante della Fiesta WRC, una decisione a sorpresa visto e considerato che fino a pochi giorni fa tutti davano per certa la presenza di Suninen, mentre la seconda deriva dal fatto che Fourmaux ha effettuato diversi test al volante della nuova Puma Rally1.

Ma chi affiancherà Adrien Fourmaux nella stagione 2022? La rosa dei nomi si sta riducendo sempre di più, al momento quelli che interessano di più, nell’ordine, sono Craig Breen (per prestazioni e capacità), Sébastien Loeb (soprattutto per mezzo di Red Bull) e Adreas Mikkelsen (per capacità ed esperienza). Le trattative tra il pilota attualmente in forza con un programma parziale con Hyundai sono in corso, da parte sua Breen non ha mai nascosto la volontà di tornare a correre nel WRC a tempo pieno.

Le ottime prestazioni del pilota irlandese sono sotto gli occhi di tutti, nel WRC con i due podi di fila conquistati in Estonia e Belgio, che fano il paio con le ottime prestazioni che sta ottenendo al volante della I20 R5 in Italia (dove è ancora in corsa per vincere il titolo Nazionale) e nell’ERC dove si sta occupando dello sviluppo dei pneumatici MRF. Per Breen inoltre sarebbe un ritorno alle origini. Infatti con la casa dell’Ovale Blu ha conquistato alcuni dei risultati più prestigiosi della sua carriera come ad esempio il titolo WRC Academy nel 2011 e lo S-WRC nel 2012.

Ma nelle ultime ore ha preso quota il nome di Sébastien Loeb. Il nove volte campione del Mondo è da sempre stato un pallino di Wilson, il manager inglese andò vicino all’ingaggio dell’alsaziano nel 2005, ma alla fine non se ne fece nulla. Le discussioni tra i due ci sono state come confermano i due interessati, ma null’altro emerge. Di certo in caso di ingaggio il programma sarebbe parziale, pochi rally e ben selezionati da far fare a Loeb e al suo fido scudiero Daniel Elena.

L’arrivo in squadra del “Cannibale” sarebbe doppiamente importante per il team britannico, in primis porterebbe in dote Red Bull, andando a rafforzare la partnership con il marchio austriaco visto e considerato che questo è anche main-sponsor di Adrien Fourmaux, quindi non sarebbe da escludere un’eventuale sponsorizzazione Red-Bull sulle fiancate delle vetture. In più Loeb porterebbe dalla sua una grande esperienza nello sviluppo della nuova vettura è potrebbe fare da “chioccia” a Fourmaux, in una stagione che potrebbe essere uno spartiacque fondamentale per il giovane talento francese.

Infine, Andreas Mikkelsen. La quotazioni del pilota norvegese sono in leggero calo. Se fino a poche settimane fa, l’ingaggio e un’eventuale partecipazione al Finlandia al volante della Fiesta WRC sembravano cosa fatta, adesso la parola d’ordine è “attesa”. Non è dato sapere se ci sia un calo d’interesse da parte di M-Sport oppure sia una semplice pretattica, resta il fatto che i contatti si sono raffreddati. Sarebbe un peccato se Mikkelsen tornasse ad essere la Cenerentola senza speranza del WRC.