Fabrizio Bonacchi è morto alla Camucia Cortona

La Camucia-Cortona spegne i motori in segno di lutto per Fabrizio Bonacchi

La Camucia-Cortona, in segno di lutto, ha spento i motori e non li ha riaccesi. Gli organizzatori del Circolo Autostoriche Paolo Piantini hanno preso la decisione di non fare svolgere la trentatreesima edizione della gara in programma domenica 7 aprile e valida per il Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche dopo l’incidente in cui è stata coinvolta la vettura numero 53 condotta da Fabrizio Bonacchi. Durante la seconda manche di ricognizioni, la monoposto Gloria Kit, iscritta tra le vetture moderne ammesse al via, ha urtato un albero a bordo tracciato, circa 700 metri dopo la partenza.

La partenza a razzo, la prima curva, lo schianto contro un albero dopo poche centinaia di metri dal via. Frattura della base cranica: questo il referto sulla morte di Fabrizio Bonacchi, 54 anni, esperto pilota di Pistoia con all’attivo tante vittorie in competizioni di auto e moto. Ad assistere alla gara c’era anche la famiglia del pilota, distrutta dal dolore per quanto accaduto al congiunto nel corso delle prove della cronoscalata Camucia-Cortona, riservata sia alle auto storiche che alle auto moderne.

L’incidente è avvenuto alle 18,12 dopo una semicurva, quasi in abbrivio di percorso: è lì che l’esperto pilota ha sbandato, poi l’auto è diventata ingovernabile e Bonacchi è andato schiantarsi contro un albero. Vani i soccorsi, per il pistoiese non c’era ormai più nulla da fare. Oggi si sarebbe dovuta disputare la gara vera e propria ma la corsa è stata annullata in segno di lutto. L’organizzazione della cronoscalata ha in serata allestito una conferenza stampa per spiegare l’accaduto, mentre i rilievi dei carabinieri sul posto continuavano.

La direzione di gara ha informato che ‘l’intervento dei soccorritori: team estricazione, decarcerazione e ambulanza, sono stati operativi in 3 minuti tra le 18.12 e le 18.15′. La redazione di RS e oltre si unisce al dolore della famiglia Bonacchi per questa incomprensibile e prematura scomparsa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Cosa ne pensi?