Uno scatto della scorsa edizione del Valsugana Historic Rally

Valsugana Historic Rally: nubifragio costringe a cambio di percorso

Per la nona edizione del Valsugana Historic Rally e Classic, lo staff organizzativo composto da Manghen Team e Team Bassano in collaborazione con Autoconsult Competition, si era messo in moto con largo anticipo e nel mese di ottobre 2018 aveva già elaborato il percorso in attesa degli ultimi dettagli e della conferma della data che sarebbe stata decisa nella tradizionale riunione di fine anno.

Nessuno immaginava che di lì a qualche giorno, il 29 ottobre, un violento nubifragio avrebbe devastato una vasta zona del Trentino Alto Adige oltre che del Veneto. Frane, allagamenti e centinaia di migliaia di alberi distrutti dalla furia di un tornado senza precedenti, hanno messo in ginocchio la zona soprattutto a cavallo tra le due regioni. Problema che ha marginalmente interessato anche il percorso della gara valsuganotta e che ha rimesso all’opera lo staff per le opportune variazioni.

A farne le spese è stata la prova “Sella”, una delle più apprezzate con i suoi tratti velocissimi da affrontare tutti d’un fiato. Non essendo possibile ripristinare in sicurezza il percorso in tempi brevi e per non trovarsi a dover ricorrere a modifiche in extremis, è stato quindi deciso di rinunciare ad inserirla nel percorso, apportando una modifica che farà ritrovare un tratto già utilizzato altre volte e che anche questo fa parte della storia del Valsugana Historic Rally.

Oltre a questa modifica, è annunciato l’inserimento di una nuova prova che riprenderà parzialmente un tratto della Spiado e l’allungamento della Trenca che va a superare i diciassette chilometri di lunghezza. Le novità saranno svelate nei prossimi giorni con la pubblicazione nel sito ufficiale del percorso e del programma. Il prossimo passo, quello che darà inizio al conto alla rovescia, avverrà con l’apertura delle iscrizioni prevista per mercoledì 27 marzo prossimo.