Valentino Ledda

Valentino Ledda sotto osservazione della FIA: un futuro nel WRC?

Il giovanissimo talento sardo ha firmato a Maggiora il suo secondo successo nella serie internazionale per gli Under16 sui kartcross. Ora si giocherà il titolo nell’ultimo appuntamento in Spagna. Sesto posto per Matteo Bernini, anche lui affiancato dall’Istruttore Federale Piero Longhi

È arrivata la seconda vittoria stagionale per Valentino Ledda nel penultimo round del FIA Cross Car Academy Trophy. Nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 settembre presso l’Off Road Arena a Maggiora, Novara, si è svolta la tappa italiana della serie internazionale istituita dalla Federation Internationale de l’Automobile per scovare i futuri piloti del Mondiale Rally. Un progetto organizzato in collaborazione con LifeLive, struttura di proprietà del pilota belga del WRC Thierry Neuville che gestisce le Cross Car utilizzate nella competizione. Tra i talenti di età compresa tra i 13 e i 16 anni sono emersi nuovamente i due rappresentanti italiani supportati dalla Scuola Federale ACI Sport “Michele Alboreto”, appunto Ledda e Matteo Bernini, affiancati sul campo di gara per tutto il fine settimana dall’Istruttore Federale Piero Longhi.

“È un fatto particolarmente importante – afferma Presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani – che i nostri giovani riescano a portare in alto la bandiera italiana in campo internazionale. Valentino Ledda ha ottenuto questa seconda vittoria che conferma le qualità intraviste in lui dalla nostra Scuola Federale. Sintomo che il Progetto Giovani di recente rinnovato per il settore rally e off road sta proseguendo nella giusta direzione”.

Nonostante la pioggia costante che ha reso il circuito lombardo ancora più selettivo ed insidioso, Valentino Ledda è riuscito appunto a conquistare il suo secondo successo nel trofeo dopo quello ottenuto in Germania nel round d’apertura. Il pilota di Brugos, dalla provincia di Sassari, ha fatto segnare il miglior tempo in tre delle quattro manches di gara, compresa l’ultimo nella finale che gli ha consegnato il gradino più alto del podio. Uno di questi risultati, in gara 3, è stato però frustrato da una penalità di 5’’ per partenza anticipata che gli ha negato la vittoria della manche, ma non l’accesso all’ultimo confronto nella sfida finale. Il quindicenne sardo si è poi superato nell’ultima frazione. È partito in testa ed è rimasto in controllo della corsa fino ad un’interruzione per bandiera rossa. Perse subito due posizioni alla ripartenza, Ledda non si è comunque perso d’animo e ha messo a segno due sorpassi in sequenza fino a riprendersi il primo posto.

Così ha sottolineato Raffaele Giammaria, Direttore della Scuola Federale ACI Sport: “faccio le congratulazioni a Valentino Ledda da parte di tutta la Scuola Federale. Senza l’episodio sfortunato avrebbe vinto tre gare su quattro, questo significa che ha fatto una grande prestazione in tutto il weekend di gara. Poi nella finale oltre alla velocità ha mostrato anche tanta grinta, una caratteristica da non sottovalutare per un pilota così giovane. Lo stesso Matteo Bernini ha ottenuto un buon piazzamento e ha dimostrato di essere tra i profili più interessanti che abbiamo in Italia tra i piccoli rallisti. Il nostro tutor Piero Longhi ha avuto ottimi segnali da entrambi i ragazzi ed è riuscito a sfruttare le giornate di affiancamento per aiutarli a migliorare anche durante il corso della gara. Ora puntiamo al gran finale in Spagna per l’ultimo round”.

Per l’assegnazione del titolo sarà decisivo l’ultimo appuntamento del FIA XC Academy Trophy, programmato nel fine settimana del 9 ottobre prossimo a Mollerussa in Catalogna, nel Circuit Parc de la Serra. In testa alla classifica generale c’è lo spagnolo Gayoso Vazquez, arrivato secondo proprio alle spalle di Valentino Ledda a Maggiora. Entrambi hanno conquistato due vittorie e il sardo, secondo in classifica, si è avvicinato ora a 10 punti di distanza in vista del confronto finale.