Sébastien Ogier

Una foratura sulla PS Arganil mette fuori dai giochi Ogier

Cosa non ci fa vivere il Rally del Portogallo 2022… Dopo il ritiro di Sébastien Loeb, per un errore di cui si è scusato, sulla PS7 Arganil tocca a Sébastien Ogier, che vede sparire il sogno di un podio da record al Rally del Portogallo. Due prove e due forature, forse, sono un po’ troppo anche per un campione come Ogier. Il campione del mondo in carica Ogier aveva già subito una foratura al secondo passaggio di Góis, che gli aveva fatto perdere oltre due minuti (si è fermato per cambiare la gomma).

Ma con una sola scorta a bordo della sua GR Yaris Rally1, una seconda foratura in altrettante prove sulla Arganil ha segnato la fine del suo rally. Festeggia Evans, leader del rally che era immediatamente dietro di lui sulla strada. Appena ha visto Ogier ha rallentato per evitare di lasciare troppa polvere dietro e poi ha continuato la sua gara, in cui cerca il riscatto, che deve passare necessariamente da un successo.

“Questa mattina non ero molto soddisfatto delle sensazioni, ma abbiamo fatto delle modifiche e la macchina ha iniziato a migliorare. Il pomeriggio è iniziato bene con una prima vittoria di tappa ma purtroppo quella sensazione è durata poco. Anche se avessimo avuto un’altra ruota di scorta, ogni speranza per un buon risultato era ormai svanita. Le prove questo pomeriggio sono state decisamente più difficili di quanto mi aspettassi, e anche se ho cercato di evitare ogni pietra grande, è stata un po’ una lotteria con così tante pietre taglienti ovunque. Ovviamente è un peccato doversi fermare presto, perché siamo venuti qui per cercare di divertirci e lottare per il vertice. Ora dobbiamo usare il resto del weekend come prova, perché con questa macchina non ho fatto molti chilometri sulla terra”.