,

Un Var da record chiude la stagione francese

L’ultimo appuntamento del Campionato francese, il Rallye du Var, propone 224 km di prove speciali e 173 iscritti

Tutto pronto a Saint-Maxime per il Rallye du Var, tradizionale appuntamento finale del Campionato Francese Rally Asfalto. La gara anche in questo 2023 si disputerà col tradizionale format del “Var”, ovvero con una prima giornata da disputarsi nel pomeriggio del venerdì, una giornata piena al sabato e una mezza giornata alla domenica, con arrivo a Saint-Maxime all’ora di pranzo. Saranno 15 le speciali in programma per un totale di 224 chilometri cronometrati, numeri record in termini di chilometraggio se lo si guarda con gli occhi italiani, ma pura normalità in ottica CFR.

Sono 137 gli iscritti alla gara moderna, con quasi tutti i big presenti nonostante il Campionato sia stato già assegnato da tempo a Yoann Bonato. A sfidare il fresco campione francese in carica ci saranno Eric Camilli e Léo Rossel in gara con le Citroen C3 Rally2, Cédric Robert su Alpine A110 RGT e Roope Korhonen su Skoda Fabia Rally2 evo.

Curiosità per la presenza di Jon Amstrong in gara con una Ford Fiesta Rally3, mentre grandi sfide sono attese nella Stellantis Cup France che vedrà al via 21 iscritti, nell’Alpine Trophy si sono 7 iscritti.

Elenco partenti di altissimo profilo anche nella gara storica, che seguirà un percorso simile alla gara moderna, ma con meno prove e chilometraggio totale. Infatti, il Rally Historique du Var sarà sviluppato su un percorso di 163.33 chilometri cronometrati per un totale di undici tratti cronometrati. Tra i 37 equipaggi iscritti, spiccano i nomi di François Delecour (Ford Escort RS) e Marc Vallicioni (BMW M3).