Manuel Sossella e Gabriele Falzone al Casentino

Il successo di Manuel Sossella e Gabriele Falzone in Toscana

Dopo il meritatissimo secondo posto ottenuto al Rally del Taro (vinto da Alessandro Re), Manuel Sossella e Gabriele Falzone, su Ford Fiesta WRC, hanno vinto il Rally del Casentino numero 19. Per Sossella è il terzo successo nel rally toscano, dopo quelli del 2012 e del 2013. L’affermazione è arrivata grazie all’ottima prestazione nella lunga prova conclusiva Talla, di oltre 36 chilometri, disputata in notturna.

Stefano Albertini, leader fino a quel momento, era costretto a cambiare una ruota scivolando in ottava posizione finale, mentre Sossella, terzo, superava Porro-Cargnelutti (Ford Fiesta WRC) che hanno così chiuso al secondo posto. Terzi Gentilini-Zanchetta (Ford Fiesta WRC).

Problemi sulla PS2 per Alessandro Re e Damiano De Tommaso, entrambi su Skoda Fabia R5, tra i favoriti per l’assoluta e per l’International Rally Cup, che hanno forato accusando un grave ritardo. De Tommaso, navigato da Giorgia Ascalone, ha chiuso poi quarto al termine di un’eccellente rimonta con il record sulla Talla.

Alessandro Re, invece, pur avendo partecipato all’ultima PS non ha proseguito fino al traguardo per assistere il padre Felice vittima di un lieve malore al termine della stessa prova. Sarebbero arrivati terzo (Felice) e sesto (Alessandro). Alessandro si è premurato di ringraziare le persone che hanno soccorso il papà in attesa che arrivassero i soccorsi.

In quinta posizione l’equipaggio locale Cresci-Ciabatti (Ford Fiesta WRC), davanti a Gatti-Toni e Roncoroni-Orian ( entrambi su Skoda Fabia R5). La classifica dell’IRCup Pirelli ricalca nelle prime sette posizioni quella del Rally.

Ottavi Luigi Caneschi-Piras (primo tra le Super 1600 su Renault Clio), seguiti da Mirco Straffi in coppia con Marco Nesti vincitori nel Trofeo IRC R2b Peugeot dopo una accesa lotta con Rovatti.
Nelle altre classi Mariani vince nella A7 dell’IRC mentre Trinca Colonel è primo nella N2 dello stesso campionato.

Nel rally nazionale dominano per il secondo anno consecutivo Alessio Santini e Susanna Mazzetti su Skoda Fabia R5, col miglior tempo in tutte e nove le speciali. Al secondo posto Crippa-Pecis (Skoda Fabia R5), al terzo Luca Della Rossa e Fiorenzo Pancaldi sulla non recente Renault Clio Williams.

Nel rally storico il ritiro di Openauer-Baumgartner (Ford Fiesta RS), di Bertelli-Neri (Opel Ascona 400) e di Merencsic-Laboncz (Suzuki Swift GTI), che avevano progressivamente comandato la corsa, vittoria di Gragnoli-Domini (Peugeot 205 Rallye).

La Mitropa Rally Cup ha visto l’affermazione della famiglia Gassner, con Hermann padre (Mitsubishi Evo X) che ha preceduto al traguardo il figlio Hermann Jr (Toyota Gt 86). Completa un podio tutto tedesco la Mitsubishi Evo VII di Martin Kainz.