Esapekka Lappi

Ultimo treno per Esapekka Lappi: obiettivo non deludere

La fuga disastrosa di Citroën dal WRC alla fine della stagione 2019, come è noto, ha lasciato Esapekka Lappi senza un sedile. Il suo compagno di squadra non ha avuto problemi a trovare subito un volante, ma il finlandese non aveva sei titoli in tasca in quel momento. Un anno prima aveva detto addio a Toyota Gazoo Racing, formazione con la quale aveva ottenuto la sua unica vittoria iridata, e questa col senno di poi era stata la scelta più disgraziata.

Il campione del mondo WRC2 non ha avuto scelta ed è dovuto retrocedere nella serie di supporto, sperando di non sparire e in attesa di un’offerta da qualche team ufficiale. Nei rally con la Volkswagen Polo GTI R5 di Movisport, ha dimostrato costantemente il suo talento, poi la scelta di Sébastien Ogier di disputare solo alcuni rally ha riaperto le porte della squadra giapponese.

Il mese scorso in Svezia è tornato in quella che era stata la sua squadra, ottenendo un ottimo terzo posto al suo esordio con una ibrida. Lappi, in questa stagione, ha un programma part-time con la struttura comandata da Jari-Matti Latvala. Il pilota nordico sa di non poter sbagliare, sa che non dovrà deluderli: “Ho già molta esperienza in questo sport. Penso di aver dimostrato quello che so fare, non si tratta di mettermi alla prova. È pazzesco pensare dove ero precipitato 12 mesi fa e dove mi ritrovo ora. Per me questa è la seconda possibilità e, suppongo, l’ultima”.