Tutto pronto per il Rally Costa Brava edizione numero 70

Tutto pronto a Gerona (Spagna) per l’edizione numero 70 del Rally Costa Brava, primo atto del Campionato Europeo Rally Storico, in programma dal 17 al 20 marzo. Saranno 181 gli equipaggi iscritti alla gara provenienti (divisi tra gara storica, regolarità storica e legend Costa Brava) da 18 diverse nazioni, un numero record impreziosito dalla presenze di tanti piloti che nel corso degli anni hanno iscritto il loro nome dell’albo vincitori della gara catalana.

Col numero 1 sulle portiere partirà Luigi “Lucky” Battistolli navigato da Fabrizia Pons (vincitori dell’edizione 2015 e 2017) al volante di una Delta Integrale 16V, il vicentino proverà a centrare il tris di successi in Catalogna, ma dovrà vedersela contro un plateau di avversari di altissimo livello. Tra questi spiccano i nomi dei norvegesi Valter Chr. Jensen – Erik Pedersen (vincitori dell’edizione 2011) su BMW M3E30, degli austriaci Karl Wagner-Gerda Zaunier su Porsche 911 SC e dei campioni ERC Storico in carica i nostri Zippo – Nicola Arena su Audi Quattro.

A questi si aggiunge un nutrito gruppo di outsider di lusso che potrebbero inserirsi nella lotta per la vittoria, dal locale Antonio Sainz su Subaru Legacy 4WD Turbo al francese Jean-François Mourgues su BMW M3E30 passando per Gabriele Noberasco e Michele Ferrara su BMW M3E30. Occhi puntati anche su Tony Fassina su Lancia Stratos HF, che torna al Costa Brava quarant’anni dopo lo storico successo ottenuto nel 1982, al suo fianco al posto dell’indisponibile “Rudy” ci sarà Marco Verdelli.

La gara prenderà prevede 12 prove speciali, equamente divise in due giornate di gara per un totale di 155.88 chilometri cronometrati, suddivisi in 69.56 nella giornata di venerdì e 86.32 nella giornata di sabato.