Trofeo A112: Droandi e Fornasiero firmano il Vallate Aretine

Una partenza più spumeggiante ed emozionante di così, non la si poteva chiedere per la tredicesima edizione del Trofeo A112 Abarth Yokohama che ha visto la prima gara chiudersi con uno scarto di soli 4 decimi di secondo tra i primi due classificati. A festeggiare sul gradino più alto di un podio tutto aretino, sono stati Ivo Droandi e Carlo Fornasiero autori di un avvincente testa a testa con Marcogino Dall’Avo e Manuel Piras che hanno tentato il tutto per tutto nell’assalto finale, dopo aver chiuso in testa il prologo del venerdì e tenuto il comando fino a metà gara quando i primi due si sono ritrovati in perfetta parità.

Droandi attacca sulla quinta prova e prende la testa, ma l’avversario non molla e dopo la sesta lo tallona a 7 decimi; terzo decisivo giro su “Portole” e “Rassinata” alla luce dei fari supplementari e Droandi allunga portando a 5”4 il vantaggio. Dall’Avo tenta il tutto per tutto vincendo anche l’ultima prova ma per soli 0”4 dopo 108 chilometri di prove speciali, deve rimandare alle prossime gare la prima vittoria assoluta.

Sugli scudi anche il veterano Francesco Mearini che corre una gara di spessore firmando anche uno “scratch” e, assieme a Massimo Acciai, va a guadagnarsi un meritato terzo gradino del podio monopolizzato dai piloti aretini. In quarta posizione, dopo una buona prestazione, chiudono gli emiliani Fabrizio Zanelli e Claudio Zanni seguiti nell’assoluta da Massimiliano Fognani e David Andreini, quinti dopo essere rientrati in gara grazie al “super rally”. Soddisfatto all’arrivo anche Cristian Benedetto al ritorno in gara dopo una lunga assenza, gratificato dal sesto posto guadagnato assieme a Simone Minuzzo.

Gara conclusa anche per gli esordienti nel Trofeo, Fabio Basso e Livio Mazza, settimi con la versione “Gruppo A” seguiti dal Giuseppe Cazziolato e Karishma Rosa Bernardinis, ottavi. In nona posizione un altro esponente della famiglia Droandi, Orazio, anch’egli al rientro dopo alcuni mesi, navigato da Michele Marcucci e a completare la top-ten sono Denis Letey e Daniela Borella. Undicesimo gradino dell’assoluta per Nicolò De Rosa che incamera i primi punti per la classifica “under 28” navigato da Fernando Carrugi e, a chiudere l’elenco dei classificati, sono Enrico Zuccarini e Giancarlo Nolfi, dodicesimi.

Tre i ritirati, tra i quali i vincitori del Trofeo 2021 Pietro Baldo e Davide Marcolini fermi nella seconda prova a causa di una toccata; gara finita anzitempo anche per Marco Gentile con Vincenzo Torricelli mentre per Stefano Bartolini, con Giorgio Leporati alle note, la doccia fredda è arrivata proprio sull’ultimo tratto mentre si trovavano in quarta posizione.