Presentazione del libro Torno Subito

Torno subito: presentato il libro su Pucci Grossi

Vedere ben centotrenta persone radunate per assistere alla presentazione di un libro, non è cosa comune. Anzi, direi piuttosto rara. Ma quando il libro è “Torno subito” , il racconto avvincente e delicato della vita – troppo breve – di Giuseppe Pucci Grossi, di un campione e di una persona speciale, in tanti, tantissimi, hanno voluto esserci. Tanti gli amici, tanta la gente e gli appassionati, arrivati anche da fuori Rimini, per l’occasione. Nella splendida sala dell’hotel National di Rimini, la famiglia di Giuseppe Pucci Grossi – la moglie Sara, i figli Michela e Angelo ed il fratello di Pucci, Pierluigi – ha offerto una location che già al primo impatto emozionava e colpiva nel profondo. Pucci era dappertutto, con il suo sorriso inconfondibile e con il suo sguardo sornione. Era con noi.

Non è stato facile, dopo un video su Pucci, breve quanto intenso, ed il saluto bellissimo e mozzafiato della moglie Sara, iniziare la serata di presentazione del libro. Sono stato scelto dalla famiglia Grossi per condurre la serata, insieme ad Alessandro Pavesi, navigatore storico e amico fraterno di Pucci. Uno sguardo fra di noi, uno sguardo al sorriso di mia moglie Rebecca, li vicino a immortalare la serata, abbiamo ricacciato indietro il magone, e ci siamo impegnati per fare del nostro meglio.

Da qui, con l’intervento e le interviste all’autore del libro, Pier Luigi Martelli, all’editore Stefano Nada, della Giorgio Nada Editore, che ha creduto nel progetto come il suo papà, scomparso di recente, ai tanti amici di Pucci, ai suoi navigatori, ai rivali, a chi l’ha vissuto nella quotidianità, si è dipanata una serata che vorrei definire magica. Raccontando Pucci attraverso il libro.

Una serata densa, emozionante, commovente, ma mai triste, a tratti con il sorriso e anche divertente, con Alessandro Pavesi sensibile e ironico al microfono, in onore al carattere aperto e sorridente di un romagnolo purosangue come Pucci Grossi. E in cui tutti hanno manifestato il piacere e l’orgoglio di essere stati parte della sua vita. L’intervento finale dei figli di Pucci, Michela e Angelo, sentito, spontaneo e di una profondità emozionante, è stata la degna chiusura di una serata bellissima. Che resterà scritta nel mio cuore.

Simona Fedeli, copilota e moglie di Andrea Navarra, ha così commentato la presentazione: “È stata una grande serata, grazie alla stupenda conduzione tua Leo Todisco Grande e di Alessandro Pavesi, che con una delicatezza ed ironia magistrale avete reso leggero quello che poteva velarsi di tristezza per il grande vuoto che Pucci ha lasciato in familiari, amici e appassionati. Splendida la famiglia Grossi!”.

Giacomo Ogliari, sul libro dedicato all’indimenticato Pucci ha scritto questa recensione: “Ricevuto e letto tutto d’un fiato. Bellissimo! Sei stato un mio mito e ricordo che alla mia prima uscita con una Delta Gruppo A, regalo del team per la mia vittoria del Campionato in Gruppo N, arrivai secondo assoluto proprio dietro a Pucci Grossi! Alla premiazione mi fece dei complimenti pazzeschi dicendomi: “Ragazzino farai strada”. Porto ancora nel cuore i Tuoi complimenti e la splendida persona che sei stato!”.