Teemu Suninen

Timo Joukhi indica Teemu Suninen per il part-time Hyundai

Il pilota finlandese, ex ufficiale M-Sport, ha logicamente l’ambizione di tornare nella categoria regina e iniziare con la Rally1. Secondo il suo manager, Timo Joukhi, il finlandese Teemu non potrà disputare un’intera stagione con la Hyundai i20N Rally1, ma potrebbe essere selezionato per il programma part-time sulla terza vettura, visto che la quarta viene continuamente esorcizzata da Moncet.

E’ un continuo “terremoto” il mercato piloti nei giorni che precedono il Rally del Giappone. Con il mancato rinnovo del contratto do Oliver Solberg e con le dimissioni di Ott Tänak, il potentissimo Timo Joukhi gioca le sue carte. E così, dopo aver assicurato un sedile ad Esapekka Lappi, adesso cerca di assicurarne uno part-time a Teemu Suninen, nello specifico il sedile offerto a Breen.

Il pilota finlandese, ex ufficiale M-Sport, ha logicamente l’ambizione di tornare nella categoria regina e iniziare con la Rally1. Secondo il suo manager, Timo Joukhi, il finlandese Teemu non potrà disputare un’intera stagione con la Hyundai i20N Rally1, ma potrebbe essere selezionato per il programma part-time sulla terza vettura, visto che la quarta viene continuamente esorcizzata da Moncet.

“Un nuovo contratto full-time per un pilota è già stato firmato (Esapekka Lappi, ndr). Sembra che a Teemu sarà offerto solo un part-time. Il team Hyundai è molto interessato a utilizzare Teemu per lo sviluppo della propria vettura Rally2. La situazione ideale sarebbe quella di avere Teemu anche nella Rally1”. ha commentato Timo Joukhi sulla stampa finlandese.

Secondo Timo, arriveranno molto presto le ufficializzazioni per la stagione 2023: “Secondo me qualcosa sarà annunciato prima o subito dopo il Rally del Giappone. Ma nessuno me lo ha confermato”. Durante i test ufficiali Hyundai pre Rally del Giappone, Teemu Suninen ha avuto l’opportunità di provare la Hyundai i20N Rally1, che fa ben sperare per la prossima stagione.

Ogni mese, in edicola e in digitale

Copertina RS novembre 2022