Test Michelin 2022-Foto Magnano

Test day Michelin sulla prova speciale Montemale

Non è bastato il freddo e le minacce di pioggia a scoraggiare un nutrito manipolo di piloti, navigatori, preparatori e anche appassionati dal partecipare al Test Day organizzato dallo Sport Rally Team in collaborazione con Michelin nella giornata di domenica 13 marzo.

“Le condizioni meteo, per un verso non ci sono state favorevoli, perché la minaccia di pioggia ventilata da alcuni siti meteo nei giorni precedenti (alcuni siti addirittura davano quasi certa la neve) ha invitato qualche equipaggio a disertare il test” afferma Pier Luigi Capello di Sport Rally Team. “Per contro il fondo umido con una leggera pioggerellina caduta nelle prime ore del pomeriggio ha permesso agli equipaggi presenti e ai loro preparatori di effettuare un lavoro probante sulle gomme in condizioni che possono presentarsi in qualsiasi rally e in ogni stagione”.

E che ci sia chi ha lavorato duro, divertendosi parecchio, lo dimostra il fatto che la maggior parte degli equipaggi presenti ha effettuato oltre una decina di passaggi. Per toccare anche punte di quindici tornate per gli equipaggi più attivi, sul tratto di strada chiuso al traffico lungo quattro chilometri che iniziava con la partenza dal santuario della Madonna di Ripoli per salire verso Montemale sulla strada ampia e perfettamente liscia, per poi tuffarsi, con lo spettacolare dosso, verso la borgata di Ricogno, su una strada stretta e tortuosa nel sottobosco, che senza dubbio ha messo a dura prova freni assetti delle vetture oltre che capacità di guida e nervi saldi degli equipaggi.

“Che il tratto di strada scelto piacesse non avevamo dubbi, anche perché ha fatto parte di alcune edizioni del Rally delle Valli Cuneesi, ed è stato usato già in occasione del test di due anni fa. Inoltre abbiamo potuto fornire gli ampi spazi del piazzale dell’AFP-Azienda Formazione Professionale, dove i mezzi di assistenza dei preparatori hanno potuto dispiegarsi in ampie aree che hanno consentito di lavorare in serenità” rimarca Capello. “Avere, inoltre, a disposizione un tratto di strada chiuso al traffico con tutto quanto previsto dalle norme di allestimento di una prova speciale rallistica (ambulanza medicalizzata con a bordo medico anestesista del 118 esperto in rianimazione, carro attrezzi, team di decarcerazione, vettura di soccorso veloce, Il percorso è stato puntigliosamente controllato dagli Ufficiali di Gara di A.s.d. La Granda di Cuneo, in collegamento radio fra loro) ha permesso ai partecipanti di effettuare le varie tornate in piena serenità, mettendo alla frusta il loro mezzo. Infine, sicuramente di grande importanza per il successo del test, la partnership con Michelin che ha portato a Dronero un TIR di pneumatici con personale della Casa di Clermont Ferrand pronto a sciogliere tutti i dubbi su gomme e assetti correlati, oltre che sul Michelin Track Connect Motorsport, il nuovo e innovativo dispositivo che permette di tenere costantemente sotto controllo la pressione dei pneumatici attraverso un’applicazione scaricabile sul telefonino” conclude Capello.

Una lunga giornata di test, lavoro divertimento e perché no, anche di festa, come hanno voluto sottolineare gli stessi partecipanti che si sono fatti immortalare in gruppo con alle spalle il van Michelin in una foto per scolpire il ricordo di una giornata che rimarrà nella memoria di tutti per lungo tempo