Teemu Suninen e Andrea Adamo

Teemu Suninen: “La mia ambizione è il volante della Rally1”

A volte le opportunità capitano quando meno c’è lo aspettiamo, vedasi quanto sta accadendo a Teemu Suninen che dalla mattina alla sera si è ritrovato titolare nella line-up Hyundai Motorsport per l’ACI Rally Monza a causa del forfait per motivi familiari di Ott Tanak.

Il 2021 sembra dunque voler dare ancora una speranza di rilancio al 27enne finlandese, reduce da una stagione folle e a tratti da psicoanalisi, iniziata malissimo con M-Sport tra incidenti, critiche al Team e un clamoroso divorzio a stagione in corsa e poi proseguita da prima con la vittoria in Finlandia nel WRC2 con la Volkswagen Polo GTi R5 griffata Movisport e successivamente con il clamoroso ingaggio da parte della Casa Coreana per il Rally RACC. In Spagna, Suninen ha ripagato la fiducia concessagli da Hyundai, chiudendo undicesimo assoluto e secondo di WRC2, guadagnandosi così la riconferma per l’ACI Rally Monza.

“Questa per me sarà una grandissima sfida – dichiara Suninen – ma non voglio mettermi alcuna pressione addosso. Non cambierò il mio approccio alle gare, correrò come ho sempre fatto cercando il mio ritmo gara e guidando come ho sempre fatto. So che questa è una grande occasione, il mio obbiettivo è quello di tornare a correre nel Mondiale WRC a tempo pieno. E’ davvero bello avere questa occasione, soprattutto dopo i due buoni risultati ottenuti nelle precedenti uscite”.

Nelle prossime ore il finlandese tornerà in Italia, da prima per provare i sedili della i20 WRC (il giorno 4) e successivamente per la consueta sessione di test pre-event, che mai come questa volta sarà fondamentale per iniziare il percorso di conoscenza con la vettura coreana. A questa giornata di test, con molta probabilità se ne aggiungeranno altre, ma radio-rally da quasi per certa la partecipazione del finlandese al Ronde Valli Imperiesi, il week-end prima di Monza.

“I test saranno fondamentali per conoscere la vettura. Voglio scoprire la macchina passo dopo passo, il potenziale è altissimo viste le tante vittorie e i due titoli Costruttori conseguiti nelle ultime due stagioni dal Team. Al momento non ho parlato con Andrea o con altri membri del Team su che strategia adottare in gara, però voglio ringraziarli per questa grande opportunità che mi stanno concedendo. Con la squadra mi trovo molto bene e nel tempo trascorso assieme alla squadra mi son divertito molto. Ho avuto modo di correre con la i20 Rally2 in Spagna e successivamente in Italia in alcune sessioni di test. Sono state giornate molto positive, lavorare con un Team così è molto bello, sappiamo esattamente cosa fare e la i20 Rally2 ha davanti a se un grande futuro. Da parte mia spero di restare in Hyundai Motorsport anche la prossima stagione. Abbiamo iniziato già a parlarne, ma al momento il discorso è incentrato su una partecipazione al WRC2. Sapete perfettamente che la mia ambizione è quella di tornare al volante di una vettura Rally1, ma è difficile che questo accada nella prossima stagione.

L’ambizione di voler tornare ai massimi livelli da parte di Suninen è più che legittima, per far sì che questo accada però sarà importante seguire l’evolversi della situazione inerente a Ott Tanak. In caso di addio dell’estone a Hyundai Motorsport, il finlandese diventa il candidato numero uno alla sua successione.