Tänak e Hyundai al comando dell'Arctic Rally Finland

Tänak e Hyundai al comando dell’Arctic Rally Finland

La prima tappa dell’Arctic Rally Finland si chiude con Ott Tänak e Hyundai al comando. In questo primo scorcio di gara abbiamo assistito ad una grande prova di forza del pilota Hyundai, voglioso di mettersi alle spalle un Rally di Monte Carlo tutt’altro che da ricordare. L’estone si è preso il lusso di andare a vincere entrambi i passaggi della temuta Sarriojärvi di 31,05 km, una prova resa ancora più insidiosa per il fatto che gli equipaggi hanno affrontato il secondo passaggio con l’ausilio dei fari supplementari. Il tutto a rendere ancora più suggestiva ed affascinate la battaglia tra le nevi della Lapponia.

Il Campione del Mondo 2019 ha saputo trarre il massimo dalla sua favorevole posizione di partenza, conscio di dover sfruttare al meglio queste due lunghe prove per accumulare un buon vantaggio sugli avversari in vista della giornata di domani.

Alle spalle di Tänak troviamo un’altra Hyundai i20, quella del sorprendente Craig Breen. Il pilota di Waterford fin dalla prima prova speciale ha dimostrato di poter mantenere il ritmo del suo illustre capitano chiudendo la prima tappa a 16”2 dalla vetta. L’ex Citroën, nonostante le ottime due prove, ha dichiarato di non essere completamente soddisfatto della sua prestazione perché avrebbe dovuto sfruttare al meglio la sua ottima posizione di partenza.

L’unico in grado di tenere testa alle Hyundai ufficiali è stato l’idolo di casa Kalle Rovanperä al volante della Toyota Yaris WRC Plus. Il giovane rampante finlandese deve recriminare per un piccolo errore commesso nella prima prova, il quale gli ha fatto perdere circa 10 secondi. Senza questa piccola sbavatura probabilmente si troverebbe al comando della gara, ma avrà tempo di recuperare il tempo perso nella giornata di domani. Attualmente il suo distacco dal leader Tänak è di 20”4.

Quarta posizione per la Hyundai I20 di Thierry Neuville. Il belga, alla seconda gara con il suo nuovo navigatore Martin Wydaeghe, ha pagato una posizione di partenza non certo tra le più favorevoli, riuscendo comunque a far registrare degli ottimi tempi che gli hanno permesso di chiudere la prima tappa a 29”8 dal compagno di squadra Tänak. In questo fine settimana il suo obiettivo principale sarà quello di mettersi alle spalle sia Ogier che Evans, i quali lo precedono nella classifica piloti.

A non molto dal pilota di Sankt Vith troviamo il gallese Elfyn Evans, staccato di soli 2”2. Anche per lui ha influito molto il fatto di dover partire per secondo pulendo così la strada a chi scattava alle sue spalle. In sesta e settima posizione chiudono la Ford Fiesta WRC Plus di Teemu Suninen e la Toyota Yaris Wrc Plus di Takamoto Katsuta. Il finlandese dopo la terribile uscita di strada a Monte Carlo ha subito evitato di prendere dei rischi eccessivi per non compromettere fin da subito la sua gara e quella del team, mentre il giapponese della Toyota a via via migliorato il proprio ritmo facendo segnare dei tempi interessanti.

Eccellente ottava posizione per un ottimo Oliver Solberg, al debutto sulla Hyundai I20 WRC Plus della 2C Competition. Il figlio del grande Petter nel secondo passaggio della prova di Sarriojärvi è riuscito a firmare il quarto miglior tempo in prova chiudendo a 14”8 da Tänak. Molto più sfortunato il suo compagno di squadra Pierre Louis Loubet, gran sesto nella prima prova, ma poi costretto a fermarsi a cambiare la ruota posteriore sinistra nel corso della prova successiva a causa di una foratura. L’inconveniente gli ha fatto perdere circa quattro minuti, facendolo scivolare in trentesima posizione.

Dobbiamo raggiungere la nona posizione per trovare il sette volte iridato Sèbastien Ogier, penalizzato dalla posizione di partenza. Questo spiega il suo ritardo di 49”8 dall’estone della Hyundai. Chiude i primi dieci la Ford Fiesta WRC Plus di Gus Greensmith, mentre il “nostro” Lorenzo Bertelli occupa la quindicesima posizione, impegnato a riprendere il feeling con la vettura dell’Ovale Blu dopo quasi due anni di assenza dal Mondiale Rally.

Nel WRC2 dopo due prove troviamo al comando Esapekka Lappi con la Volkswagen Polo Rally2, davanti a Nikolay Gryazin e Andreas Mikkelsen. In WRC 3 bella battaglia tra i due finlandesi Emil Lindholm e Teemu Asunmaa, separati da appena 10”9. La gara ripartirà domani mattina con la prova di Mustalampi 1 di 24,42 km alle ore 08:08 italiane.