WRC: Tanak controlla, sfida Rovanpera-Neuville

WRC: Tanak controlla, sfida Rovanpera-Neuville

Ott Tänak vola sulle strade della Lapponia anche in questo day2 e mette una serissima ipoteca sulla vittoria dell’Arctic Rally Finland. Il pilota estone comanda la gara con un vantaggio di 24″1 su Kalle Rovanpera e 25″9 su Thierry Neuville. Proprio quest’ultimo sull’ultima prova di serata, corsa con l’ausilio delle fanaliere piazza un clamoroso scratch che lì permette di recuperare 13″ su Rovanperä, portandosi così a 1″8 dal giovane pilota finnico. Ma analizziamo quanto successo oggi pomeriggio.

SS6 Mustalampi

Il secondo passaggio della Mustalampi (Km 24.43) è appannaggio di Ott Tanak, che bissa cosi lo scratch ottenuto in mattinata. Alle spalle del pilota estone troviamo Thierry Neuville che scavalca Craig Breen in terza posizione. Tutti i piloti accusano problemi di grip e di usura degli pneumatici. Prova da dimenticare per Pierre-Louis Loubet (Hyundai I20 WRC) out per noie al motore e per Adrien Fourmaux (Ford Fiesta Rally2) costretto al ritiro per innevamento.

SS7 Kaihuavaara

Primo scratch in questo Artcic per Kalle Rovanpera, che rosichia 1″7 a Tanak. Ogier recupera una posizione a discapito di Oliver Solberg autore di una sbavatura. Nel WRC2 continua la cavalcata di Esapekka Lappi alla sua prima uscita con la Volkswagen Polo GTi R5.

SS8 Siikakämä

Prova monumentale di Thierry Neuville che infligge distacchi pesantissimi a tutti i suoi avversari, recuperando secondi preziosi a Rovanperä. Il distacco tra i due adesso è di soli 1″8 e in casa Hyundai si punta ad un clamoroso 1-2. Craig Breen quarto, nella giornata di domani dovrà guardarsi le spalle da un Elfyn Evans in rimonta.

Ottima la gara di Oliver Solberg, sesto assoluto al suo debutto con la Hyundai I20 WRC, mentre Takamoto Katsuta occupa un’onorevole settima piazza. Prova da cancellare per Sebastian Ogier, il francese che fino a quel momento occupava la sesta piazza, esce di strada a 200 metri dal traguardo e finisce tra le neve rimanendo intrappolato.

Dopo 20′ di duro lavoro, il duo francese riesce a liberare la Yaris, ma la gara ormai è compromessa. L’unico obiettivo domani sarà portare a casa qualche punto con la power stage. Lappi ed Asunmaa si confermano in testa rispettivamente nel WRC2 e nel WRC3.