Articoli

Omar Bergo e Alberto Brusati vincono il Rallyday Vigneti Monferrini

Sono Omar Bergo ed Alberto Brusati i vincitori del secondo Rallyday Vigneti Monferrini. L’equipaggio del Biella Motor Team, a bordo di una Renault Clio S1600 ha dominato la gara canellese, imponendosi nelle prove speciali decisive e poi amministrando con grande esperienza il vantaggio accumulato. Indiscutibili le doti di guida di Bergo, che ha aggiunto la prima vittoria a bordo di una Super 1.6 alla sua già ricca collezione di successi.

Al secondo posto Ezio Grasso e Luca Beltrame, su Renault Clio Super 1.6 della Eurospeed, bravi a contenere il distacco ed unici in grado di impensierire i vincitori, mentre il terzo posto va a un ottimo Fabrizio Andolfi Jr., affiancato da Stefano Savoia. L’equipaggio della Eurospeed, dopo una bella ed appassionante lotta con Matteo Giordano e Manuela Siragusa (Citroen Saxo Kit A6 – WRT) ha ribadito che la Renault Clio Williams A7 è senza dubbio l’auto da Rally più longeva della storia.

Quinta piazza per i lombardi Marco Gianesini e Marco Bergonzi, su Renault Clio S1.6 della Top Rally, seguiti da Alain Cittadino e Luca Santi, su Renault Clio Williams A7 della WRT. Settima posizione per Cosimo Mazzarà e Serena Manca, su Renault Clio Super 1.6 del New Driver’s Team, davanti ai primi di R3T, gli svizzeri Kim e Gea Daldini, su Renault Clio de La Superba. Nona posizione per “Cave” e Flavio Magnetti su Renault Clio Williams della Sport Management, seguiti da Matteo Levratto e Massimo Prato, su Renault Clio Super 1.6 de La Superba.

Nel Trofeo 600 Per un Sorriso a trionfare sono stati Matteo Cotto e Stefano Trova, portacolori della Turismotor’s. Condizioni ottimali quelle che hanno accompagnato il Vigneti Monferrini, con tanto sole e temperature primaverili a caratterizzare questa bella giornata di sport, in cui la città di Canelli, grazie all’impegno dell’amministrazione e della Pro Loco ha nuovamente mostrato che le manifestazioni motoristiche possono essere un’importante occasione per promuovere il territorio. Grande soddisfazioni anche per gli uomini del VM Motor Team, guidati da Moreno Voltan, che chiudono con successo la gara che segna il decennale dall’inizio della loro attività in veste di organizzatori.

PS5 Canelli – Km 5,1: E’ Andolfi a vincere la prova; il savonese entra in palla e, complice anche un’azzeccata scelta di gomme, piega la concorrenza. Secondo Bergo a 1”9, seguito da Gianesini a 2”2 e da Grasso a 2”7. Con questa prestazione Andolfi ipoteca il terzo  gradino del podio.

PS6 Cantina Pianbello – Km 7: Andolfi si aggiudica anche l’ultima prova e mette al sicuro il podio. Secondo è Grasso a 6 decimi, mentre Giordano, nel disperato tentativo di riacciuffare la terza posizione, è terzo a 0”8, ma nom gli basta. Quarto Bergo, che controlla a 2”5, seguito da Gianesini a 4”3.

Sono 103 gli iscritti al Rally Vigneti Monferrini: Canelli in festa

In un periodo in cui la tripla cifra è cosa sempre più rara per un elenco iscritti di una corsa automobilistica, il 2° Rally Vigneti Monferrini si conferma una delle manifestazioni più gradite del calendario piemontese e dell’intero Nord Italia.
C’è grande soddisfazione infatti al quartier generale del VM Motor Team, dopo aver chiuso l’elenco iscritti ufficiale a quota centotre partecipanti.

Numeri d’altri tempi, che portano subito alla memoria ricordi dei decenni passati, quando superare la soglia delle cento auto era la normalità ed i rally vivevano uno dei periodi più rosei della loro storia. L’appuntamento di sabato 9 e domenica 10 marzo si preannuncia dunque imperdibile per i tanti appassionati di motori dell’astigiano e delle zone limitrofe, che potranno contare su un elenco iscritti ricco, che annovera diversi nomi di spicco della specialità.

A partire con il numero uno sulle portiere sarà il vincitore della passata edizione, Ezio Grasso, che sarà nuovamente affiancato da Luca Beltrame su una Renault Clio Super 1600. Squadra che vince non si cambia dunque, ma la concorrenza sarà agguerrita e numerosa, a cominciare dai locali Iemmola e Becuti, che con Bergo, Gianesini, Levratto, Bizzozero, Mazzarà e Sartori completeranno la lunga lista delle auto Super 1.6, le regine dei Rally Day, format scelto anche quest’anno per la gara canellese.

Rfilettori puntati anche sulla classe R3, che vedrà al via altri “piedi pesanti” papabili per la vittoria e per il podio assoluto; I pronostici sono senza dubbio a favore del toscano Federico Gasperetti, specialista delle gare sprint e delle trazioni anteriori, in gara con una Renault Clio R3T, stessa vettura che sarà portata in gara dallo svizzero Kim Daldini. Al via Anche Bigazzi (sul podio nel 2018), Morra, Beltramo, Borgna e Camere, a completare la lista delle top car.

Nel ricco elenco si contano nove auto in classe A7, una in R2T, dodici in R2B, una in RSTB, sei in N3, una in K10, nove in A6, due in RS, otto in A5, tredici in N2, due in R1 tre in N1, una in N0 e ben diciannove in classe A0, tutte Fiat Seicento partecipanti al Trofeo 600 Per un Sorriso. L’iniziativa benefica, ideata da Mattia Casarone e Fabio Grimaldi, ha trovato nuovamente spazio a Canelli, grazie alla collaborazione tra i promotori ed il VM Motor Team. Anche nel 2019 gli equipaggi delle piccole di casa Fiat si impegneranno in una raccolta benefica, che fa grande onore a tutti i partecipanti.

Lo spettacolo del rally inizierà già dalle 14:30 di sabato 9 marzo, con lo shakedown, il test con le auto da gara, che partirà dal cuore di Canelli. Domenica 10 marzo invece il via è previsto alle 9.31; successivamente i concorrenti affronteranno sei prove speciali, per un totale di 36,3 chilometri cronometrati, per fare definitivamente ritorno in Piazza Cavour dalle ore 16:38.

Odor di Vigneti Monferrini: si corre il 9 e il 10 marzo a Canelli

La data è ormai sempre più vicina, manca solo una settimana all’appuntamento sportivo dell’anno per la città di Canelli, il secondo Rally Vigneti Monferrini, in programma per il 9 e 10 marzo. La classica astigiana quest’anno avrà un sapore particolare per il team organizzativo guidato da Moreno Voltan, che a Canelli ha sempre trovato la preziosa collaborazione della Pro Loco e dell’amministrazione locale.

Il VM Motor Team festeggerà infatti il decennale dalla prima competizione organizzata, un traguardo davvero importante che afferma le qualità della compagine alessandrina, cresciuta di anno in anno, fino a diventare uno degli organizzatori più attivi sul territorio piemontese, con qualche puntata anche oltre i confini regionali.

“A Canelli sarà l’occasione per festeggiare – esordisce Moreno Voltan – e saranno parecchie le iniziative per celebrare i nostri primi dieci anni da organizzatori. La domenica mattina festeggerò anche il mio compleanno, per questo abbiamo deciso di offrire la colazione a tutti gli equipaggi prima della partenza. Grazie alla collaborazione con Mito Technology istituiremo in trofeo riservato alle vetture Super 1.6, R3 ed A7, che sarà articolato su tutte e tre le nostre gare e che metterà in palio diversi premi, offerti dal brand di accessori per il motorsport promosso dal nostro pilota ed amico Andrea Zivian”

Come al solito Voltan è un fiume in piena ed insieme ai suoi uomini si sta impegnando al cento per cento in vista del primo appuntamento stagionale, che coinvolgerà in maniera più che mai attiva il centro di Canelli. La gara, per una precisa scelta dell’organizzazione in collaborazione con gli enti locali, avrà un format logistico molto compatto e gli spostamenti per gli addetti ai lavori saranno ridotti al minimo.

Il parco assistenza verrà allestito già nella giornata di sabato ed il pubblico canellese potrà così vedere da vicino le auto da corsa in tutta comodità. Canelli va quindi in controtendenza ed abbraccia il rally, al contrario di quello che si vede in molte altre occasioni, con le località che decentrano volutamente le manifestazioni motoristiche, confinandole in periferie spesso deserte o difficilmente raggiungibili.

Sul piano sportivo si attende una grande sfida, anche se non sono ancora stati svelati i nomi dei protagonisti. E’ lecito aspettarsi di vedere al via diversi nomi di spicco del rallysmo piemontese e del nord Italia, tutti alla ricerca del successo che nel 2018 andò all’idolo di casa Ezio Grasso, su Renault Clio Super 1.6.