Articoli

Ford Italia Racing festeggia il CIR R1 in anticipo

Il Rally Due Valli si conclude nella maniera migliore per Ford Racing che brinda al titolo del Campionato Italiano R1, conquistato con una gara di anticipo dal fortissimo equipaggio Toscano Daniele Campanaro e Irene Porcu che indossa la corona tricolore R1 sul palco del Rally Due Valli, incastonando questo momento nella maestosa cornice dell’Arena di Verona.

“Sono davvero felicissimo, con i risultati ottenuti sino al Friuli, qui bastava giocare in difesa ma su queste speciali tra sporco e umido non ti potevi concedere distrazioni. Per cui ho dovuto correre su un passo di gara molto alto perché in queste condizioni la linea ottimale dove fai il tempo e rischi di meno è una sola, così alla festa per il titolo uniamo il quinto successo stagionale CIR tra le R1. Una stagione perfetta questo grazie ad una vettura incredibile, curata magistralmente dalla TH Motorsport, ed alle gomme Hankook performanti in qualsiasi condizione”.

Il Rally Due Valli riesce a smuovere dal ponte di comando del motorhome Ford Racing anche Valentino Giorgi coordinatore della squadra, che è andato ad aspettare al punto stop della Marcemigo l’arrivo della New FORD Fiesta R1 di Daniele Campanaro e Irene Porcu.

“Siamo felicissimi, il Due Valli ci ha regalato un doppio risultato incredibile con Campedelli che rientra in lotta per il titolo piloti Italiano piloti e Ford Racing si riprende la testa del campionato costruttori. Ma la soddisfazione più grande è quella di potere festeggiare il titolo CIR R1 con una gara di anticipo. Un progetto nuovo in cui abbiamo creduto fermamente assieme ai nostri partner la TH Motorsport e la ERTS che ha fornito e contribuito allo sviluppo degli pneumatici Hankook. Una squadra vincente in grado di unire gli sforzi per salire più in alto di tutti”.

CIR, Simone Campedelli: ‘Tranquilli, siamo nella migliore squadra’

Mancano pochi giorni al via della sesta gara valida per il Campionato Italiano Rally. Simone Campedelli, classe 1986, è uno dei principali attori di questo CIR 2019 ed è pronto a risalire sulla Ford Fiesta R5 targata M-Sport, affiancato dall’esperta Tania Canton al 55° Rally del Friuli Venezia Giulia. Attualmente, il pilota di Orange1 Racing, si trova in seconda posizione con 51,75 punti, a 12,75 lunghezze dal leader Giandomenico Basso.

Il CIR 2019 e il feeling con la Ford Fiesta R5. Un bilancio dopo questa prima parte di stagione…

“Direi che finora abbiamo avuto una stagione positiva. Io, Tania e il team siamo stati sempre consistenti e costanti e, questo si rispecchia nei risultati ottenuti: tre secondi posti e una vittoria. L’unico rimpianto finora è il weekend in Sardegna dove abbiamo pagato a caro prezzo la trasferta con la rottura dell’idroguida. Il RIS era un terreno congeniale per noi quindi la rottura e il cappottamento, hanno compromesso l’intero weekend di gara. Ora siamo secondi in classifica di campionato e vogliamo sicuramente fare ancora meglio”.

Come ti sei preparato per il prossimo impegno tricolore?

“Più che altro ho cercato di staccare la spina. Un momento di riposo serviva dopo gli impegni della prima parte di stagione. Abbiamo effettuato una mezza giornata di test settimana scorsa, ma era rivolto più allo sviluppo della macchina in vista della Germania che in preparazione della prossima gara”.

Quante volte hai disputato il Rally del Friuli?

“Cinque volte, è una gara che mi piace e dove conservo ottimi ricordi, di quando correvo nello Junior e nel Gruppo N”.

Obiettivi e sensazioni?

“Positive. Dal canto nostro, siamo nella miglior squadra, restiamo abbastanza tranquilli e consapevoli che possiamo essere veloci con la Ford. Al tempo stesso restiamo comunque con i piedi per terra e l’obiettivo principale è rendere la macchina ancora più veloce, al top, più veloce. Al momento il salto di qualità che ci aspettavamo al Rally di Roma non c’è stato, quindi l’obiettivo è continuare a lavorare sulla vettura e puntare al massimo rendimento. Speriamo nella pioggia a Udine che potrebbe livellare i valori in gara”.

Ti preoccupa qualcuno in particolare in questo prossimo round?

“Finora gli avversari sono stati sempre tutti molto competitivi. La battaglia è stata sempre accesa e lo sarà senza dubbio anche in Friuli. Sicuramente chi cercherà il risultato più concreto sarà Luca (Rossetti), che correrà in casa e sarà quello che più di tutti tra noi vorrà vincere e che finora è l’unico a non aver ancora vinto”.

Il 55° Rally del Friuli Venezia Giulia, valevole per il CIR, si disputerà venerdì 30 e sabato 31 agosto, per un totale di 153,85 km di prove speciali. La gara sarà inoltre valida anche come settima prova del Campionato Europeo Rally Storici (FIA EHSRC), sesta per il “tricolore” rally storici (CIRAS), oltre a far parte del Central European Zone (CEZ) e per la Coppa Rally di 4^ zona. Presenti anche i trofei Peugeot, Renault e Suzuki.

Ford Italia Racing affianca Campedelli nella corsa al tricolore 2019

Il braccio sportivo dell’ovale blu in Italia, vincitore nella stagione passata del sesto titolo Costruttori tricolore, dopo un lungo inverno, svela le sue carte annunciando i piloti di supporto alle sue attività sportive nel Campionato Italiano Rally 2019. L’obbiettivo principe è la riconferma del Titolo Costruttori Assoluto, ma la punta di diamante della formazione la Fiesta R5 con i colori Orange1 di Simone Campedelli ambisce a fare saltare il banco anche nella corsa al Titolo Piloti.

Al via del Tricolore 2019 Ford Racing ha riposto il ruolo di primi cavalieri alla coppia Simone Campedelli – Tania Canton, i cui nomi spiccano nel ristretto elenco dei favoritissimi per la corona riservata ai conduttori. Il Romagnolo continuerà a vestire i colori Orange1 e per garantirsi le migliori chance di successo la sua Ford Fiesta R5 avrà il supporto diretto di M-Sport e da luglio 2019 (termine previsto per l’omologazione FIA) avrà a sua disposizione la nuova Ford Fiesta R5 derivata direttamente dalla WRC+.

Tra le tante novità della serie tricolore la più rilevante è la presenza M-Sport, la struttura Britannica che si occupa in prima persona delle vetture Ford nel Campionato del Mondo Rally. La Ford Fiesta R5 a disposizione dell’equipaggio Campedelli-Canton è allestita con gli ultimi aggiornamenti tecnici direttamente nella factory di Cockermouth in Cumbria. Ed in gara sarà curata dagli ingegneri e meccanici della squadra campione del mondo, con l’appoggio logistico del distaccamento M-Sport Poland.

Tassello importante nella rincorsa alla settima corona è quella legata alla presenza del pilota “Under” che andrà a completare lo schieramento Ford, utile al conseguimento dei punti validi per la classifica costruttori. Una scelta che la squadra si riserva di giocare in maniera strategica per valorizzare al meglio le doti di specialisti di alcuni junior di belle speranze. Tra i nomi di spicco a trovare spazio nel mosaico Ford c’è quello del giovane Andrea Dalmazzini che in coppia con Giacomo Ciucci ha definito la sua presenza al volante della Ford Fiesta R5 GB Motors sulla terra di Sardegna e del Tuscan.

Quello che sta componendo Ford Racing è un progetto ambizioso ed articolato come ci confermano le parole di Valentino Giorgi, National Coordinator della squadra. “Quest’anno si parte da Castel Nuovo Garfagnana (LU) con il Rally del Ciocco a vele spiegate, con nuovi obbiettivi, ma soprattutto oltre a riconfermare il titolo costruttori poter contare sul pilota Simone Campedelli è molto più di una garanzia, come uomo squadra, ed anche nella corsa al titolo piloti. Il suo apporto sarà sicuramente importante come successi nelle singole prove del campionato, ed avere in Italia il team M-Sport la dice lunga sulla meticolosità con la quale Campedellisi appresta alla doppia sfida tricolore.”

Simone Campedelli spiega che “dopo anni impegnati con il marchio Ford questo per noi è un importante nuovo punto di partenza. Avere l’appoggio di Ford per noi di Orange1 è sinonimo di importanti relazioni che possono nascere e crescere insieme. Siamo partiti con poche gare nel 2016 fino ad arrivare ora ad avere una Fiesta da M-Sport e l’appoggio di Malcom Wilson. È fantastico”. La sua navigatrice, Tania Canton, aggiunge: “Si preannuncia una stagione molto importante per noi. Essere entrati a far parte di FORD porterà molti vantaggi e potremmo contare su un supporto tecnico di primo ordine che potrebbe rivelarsi fondamentale ai fini del risultato”.