Articoli

Malucelli e Bernuzzi vincono la Coppa della Valle d’Aosta

Andrea Malucelli e Monica Bernuzzi, con una Fiat Duna 70 del 1989, si sono imposti nella seconda Coppa della Valle d’Aosta, Memorial Robert Trossello, settima prova del Trofeo Nord Ovest 2019. Una vittoria non facile ottenuta sul filo di lana con soli 8 punti di vantaggio sui secondi classificati Loris e Michelle Lumignon, su Autobianchi A 112 Abarth del 1984. Il pilota valdostano, navigato dalla giovanissima figlia, che si era imposto nell’Aosta San Bernardo, ha lottato sino alla fine per fare il bis.

Malucelli che sta dimostrando una sempre maggiore freddezza alla fine ha saputo imporsi con 150 punti di penalizzazione. Sul terzo gradino del podio, con 31 punti di distacco, salgono Stefano e Gianfranco Ercolani, su Autobianchi A 112 Abarth del 79. Maurizio Causo, navigato dal promettente giovane figlio Federico, chiude al quarto posto, alla guida di una Lancia Fulvia Hf del 75, davanti a Luciano Cacioli, su Autobianchi A 112 Abarth del 74, vincitore lo scorso anno, questa volta navigato da Roberta Pinotti. Sesta posizione per un equipaggio Under 30. Sono Matteo ed Arianna Lozza, su Innocenti Austin J4 del 1964. Seguono Diego Garilli e Romeo Macellari, su Autobianchi A 112 Abarth del 76. Tra le dame successo per Barbara e Stefania Cerruti, su Lancia Delta Hf 16v.

Organizzata dalla Cameva, Club Auto e Moto d’Epoca Valle d’Aosta, magistralmente diretta da Antonio Giornetti, la Coppa della Valle d’Aosta si è disputata su 100 km con 48  prove cronometrate e 3 i Controlli orari in un circuito che si è snodato su continui e spettacolari saliscendi tra le montagne valdostane, nella Valle del Cervino. Con questo successo Malucelli, già secondo si avvicina ulteriormente alla testa della classifica del Trofeo Nord Ovest. Sono solo più 4 i punti che lo separano dalla vetta, mentre Lumignon consolida il terzo posto.

Regolarità Storica, si torna in Valle D’Aosta

Il Trofeo Nord Ovest auto storiche 2019 ritorna in Valle d’Aosta. Domenica 22 settembre si disputa infatti la seconda edizione Coppa della Valle d’Aosta, Memorial Robert Trossello, che è la settima prova del 5° Trofeo Nord Ovest.

Organizzata dalla CAMEVA, Club Auto e Moto d’Epoca Valle d’Aosta, ha come sede di partenza ed arrivo Saint Vincent, in piazza Cavalieri di Vittorio Veneto. 100 i km previsti in un circuito che si snoderà su continui e spettacolari saliscendi tra le montagne valdostane, nella Valle del Cervino, che tocca Chatillon, Pontey, Chambave, Saint-Denis, Verrayes Colle San Pantaleone ad oltre 1600 metri di altitudine, e tappa a Torgnon. quindi ritorno da , Colle San Pantaleone, Verraye, Saint-Denis, Chambave, Pontey, Chatillon, Saint-Vincent.

Quarantotto le prove cronometrate e 3 i Controlli orari. Prove tecniche e non certo semplici, che metteranno a dura prova i partecipanti per le difficoltà nei passaggi ricchi di tornanti. L’appuntamento è fissato a Saint Vincent al Centro Congressi Comunale con partenza  da piazza Cavalieri di Vittorio Veneto -alle ore 11.

Lo scorso anno a vincere furono Luciano Cacioli e Francesco Giammarino, con una Autobianchi A 112 Abarth del 1974, che avevano preceduto Mauro Bragardo e Roberto Paglino, su Lancia Fulvia Coupé Rally del 1970, secondi, e Diego Garilli e Roberto Paradisi, su Alfa Romeo Giulia Spyder del 62, terzi.

Luciano Cacioli vince il Trofeo Valsesserra Jolly Club

Nella sesta prova del Trofeo Nord Ovest, il Trofeo Valsesserra Jolly Club, Luciano Cacioli, campione in carica, è tornato a vincere. Navigato dal fido Francesco Giammarino, con l’Autobianchi A112 70 HP del 1974, è riuscito a concludere la prova con 2 punti in meno di Maurizio Senna e Giacomo Gnocchi, su Alfa Romeo Giulietta Sprint del 1957. E con 7 punti di distacco da Maurizio e Federico Causo, con una Lancia Fulvia Coupé del 1975.

Una lotta dunque sul filo dei centesimi sulle 24 prove dislocate sui 60 km del percorso che da Postua si è concluso a Serravalle Sesia. Quarto posto per Andrea Palumbo e Saresini con la Fiat 127, che hanno preceduto Antonio Giornetti e Susanna Ronchail, su Lancia Fulvia Coupè del 69. Giorgio Del Piano e Paolo Ciscato, su Alpine A110, sono sesti davanti ad Alessio e Sandro Bordignon, su Toyota Corolla del 1989.

Il Trofeo Valsessera si è svolto sulle tortuose strade boschive della Valsessera, teatro peraltro di alcune delle più gloriose “speciali” di rally storici, tra cui il Rally della Lana, un percorso molto guidato con prove non facili. Al via della gara anche l’ex rallysta biellese Tiziano Borsa, esordiante o quasi in gare di regolarità, che, al volante di una MG Midget del 75 con una navigatrice trovata sul momento, Michelle Micorizzi, ha concluso trentaseiesimo.

Da notare che i navigatori di Senna e Causo sono entrambi giovanissimi e sono in corsa per il Trofeo Under 30. Esordio positivo nel Trofeo Nord Ovest auto storiche per questa gara ottimamente organizzata dal Valsessera Jolly Club sotto l’attenta direzione di Pier Aldo Giacobino.