Articoli

Fra passione, amicizia e solidarietà va in scena il TRC Day 2020

Divertimento, emozioni e sport sono stati gli ingredienti base della classica manifestazione di iniziò stagione organizzata dalla A.S.D. Targa Racing Club. 

Sul quasi settecento metri del Kartodromo di Lascari, Totò ed Ernesto Riolo, coadiuvati dal Drifter Marco Stellino e da Ninni Rotolo, hanno ringraziato sponsor e amici per il prezioso contributo donato durante l’anno sportivo 2019. Una tiepida e soleggiata giornata primaverile ha fatto da perfetto palcoscenico ai portacolori della Cst Sport che, a bordo delle numerose vetture da gara, hanno deliziato i presenti, permettendo loro di diventare dei co-driver per pochi minuti. Fra i numerosi ospiti anche i ragazzi speciali dell’Associazione “Convivi con l’Autismo” che, grazie ai loro sorrisi ricchi di passione e felicità, hanno impreziosito ulteriormente la giornata.

Dopo un conviviale pranzo, la manifestazione è proseguita con la consegna dei riconoscimenti ai partner presenti che, entusiasti dal successo mediatico, hanno confermato il loro contributo anche per l’anno 2020.

Totò Riolo ha anche parlato dei suoi programmi sportivi per la stagione alle porte, lasciando intendere che il veloce Gioielliere Volante, affiancato dagli esperti Gianfranco Rappa, Maurizio Marin ed Alessandro Floris, sarà pronto a dare battaglia sui campi di gara per il trentacinquesimo anno consecutivo.
Il giovane Ernesto Riolo, reduce da un’annata in costante crescita culminata con il debutto in classe R5 al Rally Ronde di Sperlonga, parteciperà a diverse gare in Sicilia, con l’obiettivo principale di ritornare sulle strade della Targa Florio.

Riolo cala il poker al Tindari Rally

Nemmeno Giove Pluvio è riuscito a fermare la cavalcata vincete di Totò Riolo e Maurizio Marin fra le insidiose prove speciali dell’entroterra messinese. Dopo una partenza accorta, finalizzata a trovare il perfetto setup sulla Skoda Fabia R5 della Pool Racing, il forte driver siciliano ha sferrato la zampata vincente, firmando la P.S.4 “San Piero Patti 1” e la P.S.2 “San Piero Patti 2, accumulando un discreto vantaggio proprio quando si scatenava la tempesta fra le montagne messinesi. La ventina di secondi di vantaggio sui diretti avversari permetteva al cerdese di concludere in sicurezza sino al traguardo di Marina di Patti

“Quarta vittoria su queste meravigliose strade. Non è stato per niente facile fronteggiare i giovanissimi avversari che mi hanno dato filo da torcere per tutta la durata dalla gara e, senza il fondamentale supporto della Pool Racing, non sarei riuscito a battere.”-

Secondo gradino del podio per Marco Pollara e Rosario Siragusano al volante della Skoda Fabia R5 della Munaretto. Il giovane alfiere Aci Team Italia ha battagliato sin dalla prima speciale per la vittoria della gara targata Cst Sport ma, il forte nubifragio abbattutosi sul costiera tirrenica della Sicilia, lo ha costretto contenere il passo al fine di non danneggiare l’ottima prestazione. Il giovane talento di Prizzi ha sfruttato il Tindari per ritrovare il feeling alla guida in vista del Tuscan Rewind dove darà il tutto per tutto per conquistare il secondo Campionato Italiano Junior in carriera.

Terzo posto assoluto e vittoria del Trofeo Rally Sicilia per Alessio Profeta e Sergio Raccuia che, con la vittoria della P.S. 1 erano stati i primi a condurre la gara. Il palermitano sulla fida Skoda Fabia curata dalla DP Autosport era in piena lotta per la conquista della vittoria assoluta quando sul quarto tratto cronometrato è stato il primo concorrente ad affrontare il diluvio. Sulle ostiche condizioni della P.S.4 il duo della Island Motorsport ha forato anche la posteriore sinistra, vedendo dunque allontanare del tutto le possibilità di vittoria.

La gara organizzata dalla Cst Sport ha riscosso il consueto successo, mantenendo il trono di rally più partecipato nel panorama siciliano anche per la stagione 2019 con ben 116 partenti, di cui 13 alla gara riservata alle autostoriche.

Totò Riolo torna al Rallylegend e spera nel pokerissimo

Non conosce sosta il 2019 rallystico del siciliano. Reduce dalla vittoria fra le autostoriche sul prototipo Stengher-Bmw alla Termini-Caccamo, cronoscalata valida per il campionato siciliano, Totò Riolo si prepara per ritornare nel suo terreno di caccia preferito, i rally.

Il pilota palermitano, portacolori della Cst Sport, sarà ai nastri di partenza al Rallylegend, che dal dieci al tredici ottobre, riporterà il rombo dei motori ai piedi del Titano. Riolo, che ha già trionfato per ben quattro volte (2006, 2007, 2016 e 2018) fra le spettacolari prove speciali sanmarinesi, concorrerà nella categoria “Myth” a bordo della Ford Sierra Cosworth Gruppo A della Chiavenuto Team.

Quest’anno ad affiancare l’esperto siciliano sarà Alessandro Floris, co-driver con il quale ha già condiviso l’abitacolo al vittorioso Vallate Aretine e al Rally d’Elba Storico. “Per il quarto anno consecutivo il nostro programma prevede nel mese di ottobre la partecipazione al Rallylegend”, afferma un entusiasta Riolo

“L’aria che si respira in questo rally-evento è a dir poco fantastica grazie alle migliaia di appassionati che convergono a San Marino per ammirare le evoluzioni dei numerosi campioni al via. Gareggeremo nella categoria “Myth” dove non mancherà di certo la concorrenza. Ci auguriamo di fare bene e far divertire il pubblico”.