Articoli

Schenetti e Baldon Rally, numeri uno a Como

Il pilota di Maranello, sulla Peugeot 208 R2 del team vicentino, è il vincitore della finale unica nazionale della Rally Cup Italia e della Michelin Zone Rally Cup.

Si stappa lo spumante in casa Baldon Rally, grazie ad un Sandro Schenetti d’autore che pone la sua firma, al volante della Peugeot 208 R2, sulla finale unica nazionale della Rally Cup Italia e della Michelin Zone Rally Cup.
Un uno due maturato con intelligenza e determinazione con il pilota di Maranello, affiancato da Alberto Corradi alle note, che ha saputo mantenere alta la concentrazione, nella due giorni del Trofeo ACI Como, e si è messo in scia al trasparente Manenti, consapevole dell’alta posta in palio, per concludere con un ottimo secondo posto finale, in classe R2B, a soli 13”3 dalla vetta.

“Abbiamo centrato tutti gli obiettivi di stagione” – racconta Schenetti – “ed ho coronato il sogno di portare al debutto mio figlio a Modena. Meglio di così? Abbiamo vinto la Rally Cup Italia e la Michelin Zone Rally Cup, in una finale molto difficile a livello mentale. Andare forte e non compromettere la stagione non era semplice, su strade che non conoscevo e molto insidiose. Grazie di cuore a Baldon Rally, a loro i miei migliori complimenti e ringraziamenti. Hanno svolto un lavoro egregio, sono contento della loro crescita, ed auguro a loro che questi successi possano farli diventare un punto di riferimento nazionale per il noleggio di vetture da gara.”

Si unisce al coro dei festeggiamenti anche Alessandro Baldon, titolare di Baldon Rally.

“Siamo felici per aver ripagato la fiducia di Sandro” – racconta Baldon – “e questo duplice successo ci rende orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto. È stato un successo di squadra. Grande Sandro, grande Alberto ed un bravo anche a tutti noi ed alla nostra Peugeot 208 R2.”

L’unica nota stonata per la compagine di Castelgomberto arriva dalla Suzuki Rallye Cup: il migliore Under 25 nel monomarca giapponese, Andrea Scalzotto, partiva a testa bassa, vincendo la prima prova speciale e si confermava al comando della finale, a fine prima frazione.
Un errore fatale, una toccata sul primo impegno del Sabato, costringeva il pilota vicentino ed il compagno di abitacolo, Daniele Cazzador, a parcheggiare amaramente la Suzuki Swift 1.6 R1.

“Davvero un peccato per Andrea” – aggiunge Baldon – “perchè aveva dimostrato di avere il passo per vincere la finale nazionale della Suzuki Rallye Cup. Ha toccato quando era in testa ma, purtroppo si sa, quando si va forte può succedere. Resta comunque una stagione splendida, migliore giovane tra gli Under 25 ed a podio in entrambe i gironi CIR e CIWRC.”

Sorride anche il turco Murat Can Şen, in coppia con Ozden Yilmaz alle note, il quale sale sul terzo gradino del podio, in classe PS1, andando a completare un’edizione molto insidiosa di questo Trofeo ACI Como, vissuto su condizioni alterne tra asciutto e bagnato, e maturando esperienza importante per quelli che saranno i prossimi appuntamenti stagionali.

Tra Francia e Giappone il Como di Baldon Rally

Il team vicentino punta a fare la voce grossa con Schenetti, nella finale di Rally Cup Italia, e con Scalzotto, nella Suzuki Rallye Cup, seguiti dal turco Şen.

Tutto in un weekend, due giorni di gara durante i quali Baldon Rally avrà la possibilità di giocarsi due prestigiosi trofei, grazie ai propri alfieri.

Il Trofeo ACI Como, in programma per i prossimi 25 e 26 Ottobre, sarà infatti un crocevia di molteplici serie nazionali, tra le quali i piloti del sodalizio vicentino hanno saputo brillare.

Avendo vinto la Coppa Rally ACI Sport, in quinta zona tra le R2B, Sandro Schenetti si presenterà sulla pedana di partenza deciso a puntare al bersaglio grosso, forte anche del successo siglato nella Michelin Zone Rally Cup, sulla Peugeot 208 R2.
Affiancato da Alberto Corradi, alle note, il pilota di Maranello è pronto a vendere cara la pelle.

“Siamo felici per essere qui a Como” – racconta Baldon (titolare Baldon Rally) – “perchè è sempre bello poter accedere, con merito, ad una finale dove si incontrano tutti i migliori protagonisti dei vari campionati nazionali. Sandro è carico ed è pronto a dare battaglia sugli asfalti del Como, dopo aver vinto, nella sua zona, la Coppa Rally ACI Sport e la Michelin Zone Rally Cup. Conosce bene la vettura e l’equipaggio è affiatato. Siamo pronti a dare il massimo.”

A dire il vero le Peugeot 208 R2 finaliste dovevano essere due, con la seconda affidata al tagliolese Eros Finotti, in coppia con Nicola Doria, protagonista della Coppa Rally ACI Sport in quarta zona, forte di due vittorie di classe ottenute al Bellunese ed al Città di Scorzè.

“Ci dispiace davvero molto per Eros” – sottolinea Baldon – “perchè si era davvero meritato l’accesso alla finale di Como. Problemi di lavoro lo han costretto al forfait anticipato ma, comunque, resta quanto di buono ha dimostrato in questo 2019, vincendo al Bellunese ed al Città di Scorzè. Speriamo che il prossimo anno possa tornare protagonista di alto livello.”

Baldon Rally affila le armi anche nella Suzuki Rallye Cup dove Andrea Scalzotto, sulla Swift 1.6 R1 del sodalizio di Castelgomberto, si prepara ad affrontare i migliori trofeisti da tutta l’Italia.
Dopo aver vinto la classifica Under 25 in entrambe i gironi, oltre al secondo assoluto in quello del CIR e terzo in quello CIWRC, il pilota vicentino, affiancato da Daniele Cazzador alle note, si presenta con le carte in regola per puntare al titolo assoluto della casa giapponese.

“Aver chiuso il girone CIR con una vittoria” – aggiunge Baldon – “ha sicuramente dato morale ad Andrea e siamo certi che a Como farà di tutto per puntare alla vittoria finale. Sappiamo di essere competitivi e ci auguriamo che la sfida possa decidersi solamente con il cronometro.”

Affascinato dalla splendida cornice nella quale si svolgerà il Trofeo ACI Como, dopo l’apparizione al Rally del Friuli Venezia Giulia, ritroveremo alla guida di una vettura di Baldon Rally, una Peugeot 106 in classe A5, il turco Murat Can Şen, in coppia con Ozden Yilmaz.