Articoli

Annullata la Ronde Città dei Mille: Lombardia in ginocchio

La Ronde Città dei Mille 2020 non si correrà. Per quest’anno gli appassionati dovranno fare a meno della celebre “Nembro-Selvino”, prova speciale di riferimento del rallysmo nazionale di fine stagione. Motori spenti dunque, in provincia di Bergamo per quello che era considerato l’appuntamento fisso di fine anno: troppo forti le restrizioni così come troppo forti erano i dubbi legati alla situazione in cui si troverà la zona di Alzano e limitrofi – che ricordiamo è stata quella tra le più colpite nel periodo primaverile- a fine novembre.

“I permessi sono ancora incerti vista la situazione attuale e la previsione di un nuovo picco di contagi. In questo momento i presupposti ci potevano anche essere ma il rischio di mettere in crisi i concorrenti e i team con un annullamento dell’ultimo minuto era alto in quanto di certezze, ad ora, non ne abbiamo” spiega Nicola Colombo a capo dell’organizzazione.

Seppure con ritardo, viste le tempistiche degli ultimi mesi, il gruppo di lavoro si è impegnato per far sì che la gara avesse luogo nel rispetto degli standard imposti dalle norme post Covid-19. “Purtroppo ci siamo resi conto che tutti gli stravolgimenti che avremmo dovuto operare per poter fare la nostra corsa avrebbero snaturato la gara che ormai, negli anni, ha acquisito una sua particolare specificità; farla così non avrebbe avuto senso per cui, unitamente al possibile diniego dei permessi, abbiamo preferito desistere. Ci rifaremo con gli interessi nel 2021!” ha concluso il promoter bergamasco.

Il 2019 su asfalto in archivio per Baldon Rally

In una Ronde Città dei Mille resa ostica, come da tradizione, per le difficili condizioni meteo il bergamasco d’adozione Vecchietti porta al traguardo la Peugeot 208 R2.

Cala il sipario sulla stagione agonistica 2019 di Baldon Rally, per quanto riguarda le competizioni su fondo asfaltato, grazie ad una Ronde Città dei Mille, andata in scena tra Sabato e Domenica scorsi, che ha visto la Peugeot 208 R2 affrontare le insidie di un meteo decisamente ballerino condotta da Giuseppe Vecchietti, il quale ha concluso la propria giornata con un’onorevole sedicesima piazza tra le R2B.
Alla seconda apparizione sulla punta di diamante del sodalizio vicentino il pilota sorrentino, di adozione bergamasca, ha saputo interpretare nella giusta ottica l’appuntamento casalingo, affiancato da Samantha Milani alle note, destreggiandosi tra le mutevoli condizioni climatiche.
La sedicesima posizione finale, sui ventitre classificati, è stata quindi frutto di una condotta di gara intelligente, mirata ad aumentare la confidenza su una vettura dall’elevato potenziale.

“Siamo contenti del risultato ottenuto da Vecchietti” – racconta Baldon (titolare Baldon Rally) – “perchè questa edizione del Città dei Mille si è dimostrata davvero difficile da interpretare. Una leggera nevicata, nei giorni antecedenti la gara, aveva reso l’asfalto della prova molto scivoloso. Domenica, durante la gara, una pioggia fine aveva fatto la sua comparsa, senza mai portare il fondo a condizione di bagnato pieno. Non era facile spingere ma era molto più semplice commettere degli errori, anche fatali. Bilanciare piede e prudenza non è mai facile ma Giuseppe è stato bravo, ricordandoci che è alla seconda gara soltanto sulla Peugeot 208 R2. La nostra vettura si è dimostrata, ancora una volta, competitiva ed affidabile. Il modo migliore per archiviare una stagione 2019 che, sull’asfalto, ci ha regalato parecchie soddisfazioni.”

Un bilancio 2019, quello su asfalto, che ha consacrato Baldon Rally come uno dei team di riferimento per la preparazione ed il noleggio della trazione anteriore di casa Peugeot, grazie alle vittorie ottenute da Sandro Schenetti, vincitore nella Rally Cup Italia e nella Michelin Zone Rally Cup, e da Eros Finotti, protagonista con due successi, al Bellunese ed al Città di Scorzè.

“Il nostro bilancio per l’annata che va a concludersi è nettamente positivo” – sottolinea Baldon – “perchè abbiamo superato nel nostre aspettative, soprattutto grazie a Sandro Schenetti che ci ha portato in alto nella Rally Cup Italia e nella Michelin Zone Rally Cup, oltre a vincere la sua zona. Grazie ad Eros Finotti siamo stati protagonisti in quarta zona, la nostra zona, oltre che aver ottenuto importanti risultati grazie ai tanti piloti che hanno riposto la loro fiducia in noi.”

Un ultimo colpo di reni, quello richiesto in casa Baldon Rally, in vista dell’ultimo appuntamento targato 2019 con la ventunesima edizione del Prealpi Master Show, su fondo sterrato.

“Nel weekend saremo al via al Prealpi Master Show” – conclude Baldon – “e speriamo di poter concludere questa annata con altri risultati positivi, così da poter andare in vacanza sorridenti.”

Al Città dei Mille Peruzzo saluta, dal podio, il 2019

Il secondo posto di classe A5, siglato dal pilota di Conselve nell’appuntamento bergamasco, consegna agli annali una stagione più che positiva.

Non poteva chiedere di meglio Fabio Peruzzo da una stagione certamente da ricordare, vissuta tra il debutto nel FIA World Rally Championship ed importanti affermazioni ottenute alla guida della sempreverde Peugeot 106 gruppo A.
L’ultima, in ordine temporale, è giunta alla recente Ronde Città dei Mille, disputata nel bergamasco tra Sabato e Domenica scorsi, dove il pilota di Conselve è salito, per la seconda volta, sul podio di classe A5, in un’edizione resa insidiosa da un meteo decisamente ballerino.
Al portacolori della scuderia Omega, alla guida della piccola trazione anteriore transalpina, non è riuscito di bissare il successo targato 2017 ma la soddisfazione per aver portato a compimento un’annata, per certi versi, indimenticabile resta molto forte nel proprio cuore.

“La stagione 2019 sarà da ricordare” – racconta Peruzzo – “perchè abbiamo avuto l’opportunità di partecipare ad una gara del mondiale rally, l’ADAC Rallye Deutschland, ed abbiamo ottenuto due secondi posti, su tre gare disputate, con la nostra Peugeot 106 gruppo A. A dire il vero i podi potevano essere tre consecutivi perchè al Colli Scaligeri, di inizio stagione, siamo stati in lotta per il secondo posto sino all’ultima prova speciale. Va comunque bene così, chiudere secondi al Città dei Mille è sempre una grossa soddisfazione. È una gara, da sempre, molto complicata per le condizioni del fondo e quest’anno non è stata da meno. Siamo molto felici.”

Alla guida della Peugeot 106 gruppo A, seguita sul campo dal team Galiazzo e condivisa con Manuel Campagnolo alle note, Peruzzo si insediava al secondo posto di classe A5, sin dal primo passaggio sugli otto chilometri della “Selvino”.
Una prima tornata guardinga lasciava il posto ad un passo ben più tonico sulla successiva ripetizione, secondo parziale a 3”5 dal leader provvisorio, con il gap complessivo a 14”2.
Girata la boa una leggera pioggia tentava di rimescolare le carte ma il conselvano non si faceva prendere alla sprovvista, confermando la propria seconda piazza sul terzo crono in programma.
Un ritardo di 23”8 dalla vetta ed un margine simile sul diretto inseguitore consigliavano a Peruzzo di tirare i remi in barca, nell’affrontare l’ultimo giro in notturna, chiudendo la trasferta bergamasca con un altro risultato di prestigio, al termine di un 2019 molto proficuo.

“Siamo partiti cauti” – aggiunge Peruzzo – “perchè volevamo capire le condizioni del fondo ma sulla seconda speciale, quella un po’ più asciutta, abbiamo spinto ed il cronometro ci ha dato ragione. Nella terza piovigginava e non ce la siamo sentita di rischiare più del dovuto. La quarta, di notte, vedeva i giochi ormai fatti ed abbiamo tirato a campare. Va bene così, siamo felicissimi per questo 2019. I grazie da dire sono davvero tanti, a partire da tutti i nostri partners che hanno fatto uno sforzo notevole per permetterci di coronare il nostro sogno mondiale. Speriamo di aver ripagato la loro fiducia nel miglior modo possibile. Grazie alla scuderia Omega, sempre presente, ed al team Galiazzo. Grazie a Nicola e Manuel, i miei due naviga.”