Articoli

WRC 2022, Richard Millener: avanti tutta con l’ibrido

Richard Millener, direttore del team M-Sport Ford, spinge l’acceleratore sull’ibrido nel WRC, chiedendo alla FIA di non fermare i lavori di sviluppo previsti. Millener è convinto che questa “ricetta” porterà altri team nel Mondiale Rally e non vede l’ora di vedere quali auto da rally ibride correranno nel World Rally Championship.

Millener ritiene fondamentale il passaggio del WRC ai regolamenti ibridi per il 2022 e se gli si chiede perché risponde che tutto ciò andrà a beneficio degli spettatori. Il direttore di Ford M-Sport sostiene che il campionato non debba avere ritardi nel suo cambiamento tecnologico a causa della pandemia di coronavirus.

“Dobbiamo stare un po’ ma non possiamo congelare tutto, incluse le normative, e fermarsi e aspettare”, ha detto. “Sappiamo che quest’anno e il prossimo saranno difficili. Ma dobbiamo pensare che il 2022 è ancora lontano e speriamo tutti che il mondo si rimetta in cammino per riprendersi da ciò che sta accadendo. Se ci si ferma ora, potremmo avere molti problemi in futuro”. Dinnanzi all’ibrido, Millener è entusiasta.

Ma tutto questo entusiasmo non è condiviso nel mondo del rally, a cominciar dai fan, cioè dagli appassionati che poi sono coloro che devono andare a guardare le gare. “Ho letto molti commenti in cui si sostiene che l’introduzione dell’ibrido è negativa per i rally, ma penso a quello che stiamo facendo e noi non vogliamo uccidere lo sport con l’ibrido”, ha aggiunto. Penso che l’ibrido sia in realtà qualcosa che aggiungerà davvero spettacolo e performance e aggiungerà un altro elemento alla serie”.

Pedro e Baldaccini riconfermati in M-Sport

“Pedro” e il copilota Emanuele Baldaccini continueranno la loro avventura nel Campionato del Mondo Rally con la famiglia M-Sport il prossimo anno, disputando il WRC 3 con la Ford Fiesta R5 MK II. Dopo aver completato il loro primo anno sul palcoscenico mondiale, i due italiani hanno acquisito un patrimonio di conoscenze ed esperienze importanti, piazzandosi tra i primi dieci in tre dei cinque eventi disputati.
 
Nel 2020, “Pedro” disputerà un minimo di sei eventi a partire dall’apertura della stagione a MonteCarlo. È già stato pianificato un test pre-gara per progredire nello sviluppo con lo stesso team di tecnici e ingegneri del 2019. La notizia è confermata direttamente dal team principal, Richard Millener.
 
“Abbiamo visto un impegno davvero bello da parte di “Pedro” in questa stagione – Richard Millener – e sono davvero felice di vedere lui ed Emanuele con noi nel 2020. Questo è stato il loro primo anno nel World Rally Championship, e penso che si siano molti margini per divertirsi. “Pedro” sa quanto è forte la competizione e quanto sia importante fare esperienza, so che è desideroso di continuare insieme alla squadra. È un piacere lavorare con lui ed Emanuele, e sicuramente non vedo l’ora di continuare”.

“È una grande soddisfazione per me poter dare questa notizia e non vedo davvero l’ora di riprendere la mia avventura nel Mondiale Rally come parte della famiglia M-Sport. Abbiamo in programma alcune gare davvero interessanti. Userò anche lo stesso ingegnere e tecnico che ho avuto quest’anno, il che mi consentirà di sfruttare tutto il background della stagione appena chiusa. E so che con M Sport avrò tutto il supporto tecnico e umano di cui ho bisogno. Quando corri con loro, puoi davvero concentrarti solo sul fare del tuo meglio”.

WRC, Elfyn Evans: ‘Bello sapere che potrò correre in Galles’

Elfyn Evans e Scott Martin della M-Sport Ford World Rally Team sono pronti a fare il loro ritorno nel Campionato del Mondo Rally sul terreno di casa, tornando al volante della Ford Fiesta WRC al Wales Rally GB. La coppia britannica ha dovuto rinunciare a eventi in Finlandia e Germania e mancherà il prossimo round in Turchia, mentre Evans continua a riprendersi da un infortunio alla schiena subito durante il Rally di Estonia del mese scorso.

“Ho lavorato a stretto contatto con specialisti ed è bello sapere che sarò in forma e pronto a disputare il rally di casa in Galles. C’è qualcosa di speciale nella gara di casa, e è la manifestazione che non vedo l’ora di fare ogni anno. È lì che ho rivendicato la mia prima vittoria e il supporto che riceviamo è incredibile”, ha spiegato Elfyn Evans.
 
“È importante assicurarsi che io sia in forma al 100% prima di tornare, quindi non sarò in Turchia. Per quanto sia frustrante, mi fido degli esperti e so quanto sia importante assicurarsi che l’infortunio sia completamente guarito e non lasci conseguenze. Quando torno, voglio essere in piena forza e in grado di riprendere da dove avevamo interrotto, sfidando i migliori risultati nell’ultima parte della stagione”.
 
Lavorando a stretto contatto con medici specialisti per garantirsi un recupero completo, il gallese sta guadagnando sempre più forza e sarà presto in forma per un ritorno alla competizione vera, con la data fissata appunto per il rally di casa. Teemu Suninen e Pontus Tidemand saranno al volante di due Fiesta di alta gamma per il M-Sport Ford World Rally Team in Turchia, mentre Gus Greensmith torna alla sua campagna WRC 2 Pro e una prima uscita nella nuovissima Ford a motore EcoBoost Fiesta R5.

“Ora sappiamo quando Elfyn sarà in grado di tornare in gara, e questo è un grande impulso per la squadra che si dirige verso la parte finale della stagione. Ha ancora un po’ di strada da fare per riprendersi, quindi non lo vedremo in Turchia, ma è bello sapere che sarà in forma per il Galles: il suo rally preferito è la manifestazione che ha vinto nel 2017”, ha spiegato Richard Millener.

“Elfyn Evans e Scott Martin hanno avuto un ottimo inizio di stagione e speriamo tutti che possano continuare la stesse performance al loro ritorno. Non abbiamo avuto fortuna di recente, ma siamo concentrati nel dare a Elfyn e Teemu le migliori possibilità di lottare per il quarto posto in campionato – una battaglia che vede attualmente cinque piloti separati da soli 10 punti!”.