Articoli

WRC 2022, Richard Millener: avanti tutta con l’ibrido

Richard Millener, direttore del team M-Sport Ford, spinge l’acceleratore sull’ibrido nel WRC, chiedendo alla FIA di non fermare i lavori di sviluppo previsti. Millener è convinto che questa “ricetta” porterà altri team nel Mondiale Rally e non vede l’ora di vedere quali auto da rally ibride correranno nel World Rally Championship.

Millener ritiene fondamentale il passaggio del WRC ai regolamenti ibridi per il 2022 e se gli si chiede perché risponde che tutto ciò andrà a beneficio degli spettatori. Il direttore di Ford M-Sport sostiene che il campionato non debba avere ritardi nel suo cambiamento tecnologico a causa della pandemia di coronavirus.

“Dobbiamo stare un po’ ma non possiamo congelare tutto, incluse le normative, e fermarsi e aspettare”, ha detto. “Sappiamo che quest’anno e il prossimo saranno difficili. Ma dobbiamo pensare che il 2022 è ancora lontano e speriamo tutti che il mondo si rimetta in cammino per riprendersi da ciò che sta accadendo. Se ci si ferma ora, potremmo avere molti problemi in futuro”. Dinnanzi all’ibrido, Millener è entusiasta.

Ma tutto questo entusiasmo non è condiviso nel mondo del rally, a cominciar dai fan, cioè dagli appassionati che poi sono coloro che devono andare a guardare le gare. “Ho letto molti commenti in cui si sostiene che l’introduzione dell’ibrido è negativa per i rally, ma penso a quello che stiamo facendo e noi non vogliamo uccidere lo sport con l’ibrido”, ha aggiunto. Penso che l’ibrido sia in realtà qualcosa che aggiungerà davvero spettacolo e performance e aggiungerà un altro elemento alla serie”.

Pedro e Baldaccini riconfermati in M-Sport

“Pedro” e il copilota Emanuele Baldaccini continueranno la loro avventura nel Campionato del Mondo Rally con la famiglia M-Sport il prossimo anno, disputando il WRC 3 con la Ford Fiesta R5 MK II. Dopo aver completato il loro primo anno sul palcoscenico mondiale, i due italiani hanno acquisito un patrimonio di conoscenze ed esperienze importanti, piazzandosi tra i primi dieci in tre dei cinque eventi disputati.
 
Nel 2020, “Pedro” disputerà un minimo di sei eventi a partire dall’apertura della stagione a MonteCarlo. È già stato pianificato un test pre-gara per progredire nello sviluppo con lo stesso team di tecnici e ingegneri del 2019. La notizia è confermata direttamente dal team principal, Richard Millener.
 
“Abbiamo visto un impegno davvero bello da parte di “Pedro” in questa stagione – Richard Millener – e sono davvero felice di vedere lui ed Emanuele con noi nel 2020. Questo è stato il loro primo anno nel World Rally Championship, e penso che si siano molti margini per divertirsi. “Pedro” sa quanto è forte la competizione e quanto sia importante fare esperienza, so che è desideroso di continuare insieme alla squadra. È un piacere lavorare con lui ed Emanuele, e sicuramente non vedo l’ora di continuare”.

“È una grande soddisfazione per me poter dare questa notizia e non vedo davvero l’ora di riprendere la mia avventura nel Mondiale Rally come parte della famiglia M-Sport. Abbiamo in programma alcune gare davvero interessanti. Userò anche lo stesso ingegnere e tecnico che ho avuto quest’anno, il che mi consentirà di sfruttare tutto il background della stagione appena chiusa. E so che con M Sport avrò tutto il supporto tecnico e umano di cui ho bisogno. Quando corri con loro, puoi davvero concentrarti solo sul fare del tuo meglio”.