Articoli

Riccardo Tondina: il ragazzo del Trofeo Peugeot

Il Rally Trofeo Aci Como ha detto molto bene a Riccardo Tondina, pilota novarese classe 1993 che nella finale della Coppa Italia ha fatto brillare ancora una volta le sue qualità. A bordo della Peugeot 208 R2B del team Valsesia Motors di Paruzzaro, Tondina ha completato alle spalle del solo Guglielmini una corsa che vedeva al via ben ventisei pretendenti provenienti da tutte le parti d’Italia. Insieme a Davide Cecchetto, cugino e navigatore, Tondina ha tenuto un ritmo sostenuto risultando alla fine quattordicesimo assoluto: l’ottimo risultato conseguito al Trofeo Aci Como ha portato alle stelle il bilancio stagionale fatto di cinque podi in altrettante gare arricchiti da due vittorie.

Disputando il Rally Lana, l’Alba, il Città di Torino, il Rubinetto ed il Como, il pilota della Vaemenica Historic ha potuto competere in più ambiti risultando così vincitore della finale nel Trofeo Peugeot Competition, nell’R Italian Trophy di Zona1 (2° Raggruppamento) e nel Trofeo Pirelli Accademia relativamente alla classe R2B e trovando la seconda posizione nella classe R2B della Coppa Aci Sport, nel R Italian Trophy assoluto-2° Raggruppamento ed anche nella categoria 2 Ruote Motrici del Pirelli Accademia.

Un filotto incredibile che ripaga, sia in termini di soddisfazione morale che economica, gli sforzi di Tondina e del team Valsesia oltre a quelli degli sponsor che lo hanno sostenuto: “è stata davvero strana ed incredibile questa stagione: dall’essere “zoppa” a causa del Covid è finita con l’essere ricca di gare concentrate in pochi mesi; tutto è andato per il verso giusto perché il team mi ha sempre fornito una vettura fenomenale, ho conosciuto delle gomme, le Pirelli, che mi hanno colpito per le loro capacità prestazionali e ho consolidato i rapporti con i miei sostenitori: voglio dedicare i miei successi sportivi a Fabio e a Giacomo che mi hanno seguito e supportato in ogni gara con grande impegno e determinazione” ha commentato Tondina. “Non da ultimo, vorrei ringraziare Davide, mio cugino ed abile navigatore, che grazie alla sua esperienza e alle sue doti, è riuscito a farmi crescere ancora.”

Riccardo Tondina nel Trofeo Renault Open Zona 1

Il Trofeo Open di casa Renault ha un protagonista in più: Riccardo Tondina, dopo la gavetta nel Corri Con Clio, ha infatti deciso di schierarsi al via del monomarca dedicato alle Clio R3 relativamente alla Zona 1, quella a cui fanno riferimento le gare piemontesi oltre alla finale del Trofeo Aci Como. Riccardo Tondina 26 anni compiuti lo scorso marzo, ha debuttato solo due settimane fa con la 2000cc di Gruppo R: al 2 Laghi ha stupito tutti con una prestazione sopra le righe culminata con la vittoria di classe e la settima piazza assoluta.

Un buon “riscaldamento” in vista del più lungo e probante Rally Valli Cuneesi che ha aperto le sorti della Zona 1. Sulla Clio R3C del Valsesia Motors Rally Sport, struttura che ha sede a Paruzzaro, in provincia di Novara, il driver di Nebbiuno vedrà alternarsi due navigatori durante la stagione: l’ossolano Andrea Dresti, e il cugino Davide Cecchetto. “Sono felice di poter essere al via di un trofeo importante come quello Renault promosso dalla Sport Team Equipment che da un paio di stagioni richiede l’utilizzo di pneumatici Michelin”, ha detto Tondina.

“Dopo alcuni anni vissuti sulla divertente Clio N3 ho deciso per un salto di qualità in un contesto di gare che conosco e che trovo davvero belle e ben organizzate. Per concretizzare questo programma ho lavorato sodo durante l’inverno e devo dire grazie a tutti gli sponsor che hanno scelto di supportarmi, alla mia famiglia, ai navigatori e tutti coloro che hanno creduto in me”, ha aggiunto il pilota.

Infatti, al Rally Valli Cuneesi c’è stata l’ennesima falcata decisa che, alla sua seconda gara in R3C, lo ha portato alla vittoria di categoria, a primeggiare tra le Due Ruote Motrici e ad aggiudicarsi il prestigioso Trofeo “Johnny” Cornaglia, memorial che veniva assegnato al prim’attore della R3. In gara insieme ad Andrea Dresti, navigatore di Finero, Tondina ha fatto faville con la Clio del Valsesia Motors Rally Sport risultando primo in ben nove prove su dieci disputate mostrando ottimi spunti velocistici e padronanza di un mezzo che sembra calzargli a pennello.

“Il Valli Cuneesi lo avevo già corso con la Clio N3 e devo dire che essere già passato una volta su quelle strade mi ha aiutato specie nella scelta di gomme: gli altri hanno optato per soluzioni più conservative mentre io ho preferito utilizzare subito gomme dure, quelle adatte per fondi asciutti; anche se abbiamo vinto quasi tutte le prove, la differenza l’abbiamo fatta nella fase iniziale creando un distacco valido che ci ha permesso di fare bene senza patemi eccessivi nella seconda metà di gara” ha detto il driver della scuderia Vaemenia Historic.

Grazie a questo successo, Riccardo Tondina è partito col piede giusto nel trofeo Renault Open dedicato alle vetture R3C: l’affermazione cuneese vale parecchio in chiave stagionale perché il coefficiente maggiorato a 1.5 ha portato un bottino di 33,65 punti e ovviamente la prima posizione!