Articoli

Franco Rossi con un programma di quattro gare con X-Race

Il gentleman driver modenese Franco Rossi ha definito in questi giorni il suo programma sportivo di quest’anno in quattro appuntamenti in Emilia Romagna, a partire da fine mese con il Rally Appennino Reggiano (20-22 marzo), per proseguire poi con i Rally Alto Appennino Bolognese (26-27 giugno), Rally di Salsomaggiore Terme (01-02 agosto), e Città di Modena (12-13 settembre).

Rossi proseguirà la propria avventura sportiva affiancato dall’esperto e plurititolato copilota veneto Flavio Zanella, di nuovo alla guida della Hyundai i20 R5 della struttura lombarda Promo Racing Team. La vettura sarà dotata dell’ultima evoluzione 2020 ed essa sarà il presupposto principale per puntare ad un triplo obiettivo, quello della Coppa Rally di Zona 5, per qualificarsi alle finali di Como, poi al R-Italian Trophy oltre alla Michelin Rally Cup.

“Si riparte per una nuova avventura – commenta Rossi – con una vettura che anche lo scorso anno mi ha soddisfatto. Quest’anno la avremo evoluta alle ultime specifiche 2020, soprattutto sarà importante il nuovo set-up, che la rende, dicono, assai più docile da gestire e da sfruttare. Nessun proclama di vittorie o di obiettivi, solo quello di cercare di migliorare le sensazioni alla guida confidando sul sostegno della squadra e sull’apporto di Zanella, di fare del nostro meglio per essere a fine stagione a Como e ben piazzati nei trofei”.

Coppa Rally Zona 5, tutti i vincitori e i qualificati

Si è chiuso un week end importante per quanto riguarda la Zona 5 della Coppa Rally di Zona ACI Sport 2019. Con il Rally Città di Modena infatti arrivano anche i verdetti per quanto riguarda la fase di qualificazione alla Finale Nazionale per la sezione che comprende Emilia Romagna-Marche e Repubblica di San Marino.

Il percorso per la Zona 5, lungo sei appuntamenti ad est dello Stivale, aveva preso il via al Rally Colline di Romagna, proseguendo poi con il Rally Adriatico, il Rally Alto Appennino Bolognese, Rally di San Marino e il Rally di Salsomaggiore prima della resa dei conti modenese. Sono in tutto 8 i nomi dei piloti che hanno strappato il pass per il Trofeo ACI Como, la finalissima che andrà in scena il 26 e 27 ottobre prossimi contestualmente alla Supercoppa WRC Italia.

A centrare il primato nell’Assoluta è stato Antonio Rusce. Il driver del Campionato Italiano Rally Asfalto ha trovato il successo grazie all’ottimo secondo posto ottenuto a Maranello su Skoda Fabia R5 insieme a Sauro Farnocchia. Rusce inoltre è riuscito a portare in alto la X Race Sport, in vetta alla graduatoria riservata ai team, ottenendo la qualificazione come miglior Scuderia della Zona 5. Sommando il risultato del Città di Modena ai piazzamenti del R.A.A.B. e a Salsomaggiore, l’emiliano conclude quindi al primo posto della graduatoria in virtù della mancata classificazione di Stephane Consani.

Vellani e Schenetti possono sorridere

Il leader del Campionato Italiano Rally Terra infatti non ha raggiunto le presenze utili (3), nonostante l’ottimo punteggio accumulato nelle presenze a Cingoli e San Marino. Alle spalle di Rusce possono esultare anche l’altro driver reggiano Roberto Vellani, settimo con Luca Amadori all’ultimo round su Peugeot 208 R5 e Sandro Schenetti, che insieme a Alberto Corradi su Peugeot 208 R2B ha trovato la doppia soddisfazione della vittoria per la Classe R2B oltre al terzo posto nell’Assoluta.

Qualificazione centrata anche per Davide Cagni. Il giovane di Montecchio Emilia ha approfittato degli ottimi piazzamenti ottenuti in classe N3 al volante di Renault Clio RS, affiancato da Stefano Palù, durante gli appuntamenti del CIRT per guadagnare la leadership. Primato confermato proprio nell’ultimo fine settimana al Città di Modena dove, pur ritirandosi in anticipo, ha firmato la terza presenza stagionale in Zona 5.

Primo posto assicurato anche per Cristian Gherardi e Aldo Fontani, il primo vincitore di classe A6 grazie al successo al R.A.A.B. affiancato da Luigi Raccagni su Peugeot 206, il secondo vincitore al Salsomaggiore e in testa alla classe A7 con Alberto Spiga su Renault Clio.Bene anche Giovanni Giaquinto, alla sua destra Giovanni Maifredini, che piazza la sua Citroen DS3 al primo posto tra le R3T. Qualificato anche Marco Ferrari, che si mette in evidenza su Ford Fiesta R5 nella classe Over55 con alle note Franco Ciambellini.

Si attesta come miglior giovane della “quinta” zona il ventenne Davide Gianaroli. Nonostante una stagione poco fortunata a bordo della Opel Corsa di classe A6, Gianaroli è riuscito a qualificarsi per la Finale Nazionale. Fondamentali le tre presenze collezionate in zona, nonostante due ritiri, con il miglior risultato fatto registrare al R.A.A.B. nel 2° posto di classe A6 insieme a Mirko Mazzini.