Articoli

Equipaggio inedito: Santoro-Guerra e la (per loro) nuova 208

Top Drivers affronterà il Rally Porta del Gargano, in programma per sabato 5 e domenica 6 Settembre con una grossa novità ovvero la partenza dal centro di Foggia. Primo a partire sarà Massimiliano Santoro, al via su una Volkswagen Polo R5 targata Step Five Motorsport, formando un equipaggio del tutto inedito assieme a Francesco Lauriola. Obiettivo dichiarato della vigilia è cancellare, in un solo colpo di spugna, la sfortunata apparizione al precedente Rally di Alba che ha visto il pilota di San Giovanni Rotondo costretto al ritiro anticipato, nell’evento valido per il Campionato Italiano WRC, vittima del caldo.

“Non avrei mai creduto che Francesco mi avrebbe proposto di correre assieme – racconta Santoro – e che lo abbia fatto a pochi giorni dalla chiusura delle iscrizioni è stato un grosso regalo per me. Siamo amici da tantissimi anni e siamo entrambi piloti ma, a volte, anche navigatori. Ricordo il mio primo approccio da navigatore, a fianco del grande Giuseppe Erbetta. Siamo una coppia inedita e cercheremo di mettere il massimo impegno per prendere le misure alla Polo R5. Si tratta della gara di casa ed è naturale che vogliamo ben figurare. Non saremo di certo da vittoria assoluta ma cercheremo di puntare ad un piazzamento di prestigio, per noi, per la scuderia Top Drivers e per tutti i partners che ci sostengono in questa difficile annata.”

Ad affiancare il sangiovannese troveremo Michele Guerra, neo acquisto del sodalizio modenese, che tornerà a calcare quelle speciali garganiche che lo han visto chiudere, lo scorso anno, con un ottimo secondo posto in classe K10, su una Citroen Saxo Kit Car. Ad affiancarlo, sul sedile di destra nel ruolo di navigatore, troveremo Giovanni Guerra. Un debutto, quello del sipontino, caratterizzato dal cambio della guardia, abbandonando la sempreverde Citroen Saxo per salire su una più recente Peugeot 208 R2 di MS Munaretto.

“Grazie di cuore a Top Drivers per averci accolto in questa famiglia – racconta Guerra – e speriamo che questa edizione del decennale possa portarci bene. Ci piacerebbe poter iniziare questa nuova collaborazione con un bel risultato, gratificando anche tutti i nostri partners. Sarà la nostra prima volta con la Peugeot 208 R2 e, sentendo i commenti di chi ci ha già corso, deve essere davvero un bel mezzo. Non sappiamo cosa aspettarci, non avendola mai usata prima. La gara di casa ha sempre una pressione maggiore perchè ci si tiene ancora di più a far bene.”

Project Team alla carica del Rally Porta del Gargano

Sarà uno schieramento di notevole spessore, tanto in qualità quanto nei numeri, quello messo in campo dalla scuderia Project Team nell’ambito del 9° Rally Porta del Gargano, valido per la Coppa Aci Sport 7^ zona e in programma il prossimo fine settimana nel Foggiano.

Il ruolo di ideale capofila di uno spiegamento che conterà ben dieci equipaggi, toccherà a Luigi Bruccoleri, presidente del sodalizio, impegnato su Skoda Fabia R5 della Step Five Motorsport e navigato dalla giovane Ilaria Rapisarda. Per l’affiatato binomio siciliano, al rientro dopo l’ottima quarta piazza assoluta conseguita al RAAB lo scorso giugno, si tratterà di un esordio sui selettivi asfalti della Capitanata.

“Presente alla gara dell’anno scorso per seguire i nostri, sono rimasto affascinato dalla peculiarità del percorso che, per lunghi tratti, difatti, ripercorre il tracciato della storica cronoscalata Macchia-Monte Sant’angelo e non è un mistero che sia sempre rimasto molto legato alle salite, specialità dove ho mosso i primi passi – ha raccontato Bruccoleri alla vigilia – In più, in squadra abbiamo valenti piloti pugliesi nonché amici che mi hanno coinvolto in questa nuova ‘avventura’. Siamo fiduciosi”.

A proposito di locali, sarà della partita anche l’esperto Franco Laganà, in coppia con Maurizio Messina. Il driver barese, dopo l’inedita esperienza maturata al “Salento”con l’Abarth 124 Rally, tornerà al volante della Skoda Fabia R5 messagli a disposizione dall’Erreffe Rally Team.

Analoga vettura, ma della Step Five Motorsport, per i “veterani” Bartolomeo Solitro e Alberto Porzio, per chiudere con l’altra Skoda Fabia R5 della RB Motorsport affidata ai portacolori occasionali Pietro Azzarone e Massimo Sansone, già saliti sul secondo gradino del podio nell’edizione 2018 e che terranno a distinguersi sulle strade di casa.

Andando alle altre classi, smaltite contusioni e ammaccature rimediate, incolpevolmente, nell’incidente occorsogli al Rally di Pico, i funambolici ciociari Simone Taglienti e Alessandro Falasca, si rigetteranno nell’agone agonistico, sempre con l’agile Renault Twingo R2 curata dalla D’Avelli Racing, per rifarsi dello stop forzato.

Tra le “Produzione Evo”, da registrare la presenza del talentuoso Davide Ardiri (Peugeot 106), chiamato al debutto della competizione pugliese. Per il conduttore siculo, assistito alle note dal corregionale Giuseppe Casella, si interromperà in tal modo un “digiuno” durato cinque mesi (risale al Rally dei Nebrodi, infatti, il suo ultimo impegno).

Nella medesima categoria, in lizza anche Sante Raduano (Peugeot 206 Rc) con Francesco Sansone sul sedile destro, e i fratelli Francesco (Fiat Panda) e Leonardo Urso. La compagine “targata” Project Team, sarà completata nella “Produzione di Serie” da Cristian La Ferla (Renault Clio Rs Light) con Antonio Marchica, e da Pasquale e Matteo Stilla (anch’essi fratelli), su auto gemella. L’evento sportivo scatterà sabato 7 settembre per concludersi l’indomani; prevista la disputa di sette prove speciali articolate su 81,26 chilometri di frazioni cronometrate, trasferimenti esclusi.