Articoli

Basso-Granai

Il Rally Valli Cuneesi diventa continentale col Tour European Rally

Per Sport Rally Team, storico promoter di gare automobilistiche guidato da Piero Capello, è la principale novità della stagione organizzativa 2019. Il Rally Valli Cuneesi, che l’anno prossimo giunge alla 25esima edizione, approda, infatti, nella serie europea Tour European Rally, un circuito di blasonate gare di cui nel 2019 aprirà il calendario, il 25, 26 e 27 aprile, primo di sei appuntamenti. Grandi classici: il Rallye Antibes Cote d’Azur in Francia, il Rallye de Ferrol in Spagna, il Transilvania Rally in Romania, il Rally du Valais in Svizzera, confermate ad oggi. “Dopo 38 anni di ininterrotta organizzazione, siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida che ci vede accomunati a gare di altissimo livello. Ci auguriamo di far bene e meritarci la fiducia degli organizzatori del Ter” , queste le parole rivolte dal patron di Srt Piero Capello al coordinatore della serie, Luca Grilli, definita recentemente la partnership, della durata di un anno.

Il Valli Cuneesi si correrà come sempre nelle zone occitane della Provincia Granda, di nuovo con quartier generale a Dronero. Quasi 150 km di prove cronometrate, articolate su 5 percorsi che abbracceranno tutte le vallate, da quelle pinerolesi intorno a Bagnolo Piemonte e Bibiana, fino alla Valle Gesso: apre la prova speciale di Montoso di 25 km, a seguire Brondello (7 chilometri), Valmala (20 chilometri), la nuova Montemale (11,5 chilometri), la Madonna del Colletto (15 chilometri), tutte ripetute una volta. Potranno partecipare anche le spettacolari Word Rally Car. La definizione dei calendari federali di specialità, sabato 1 dicembre a Roma, ha chiarito lo scenario delle gare 2019 a livello italiano.

Il 25° Valli Cuneesi sarà anche il primo appuntamento, a coefficiente 1,5, della nuova Coppa Rally di Zona istituita da AciSport e suddivisa in 9 zone su tutto il territorio nazionale. I vincitori delle varie zone, classe per classe, potranno partecipare alla finale nazionale che si disputerà a fine ottobre al Rally di Como. Gli equipaggi in questo caso avranno 85 km da percorrere in prova speciale (il massimo consentito), lungo 3 tratti cronometrati ripetuti due volte; la Valmala (km 10+6), la Montemale (11,5) e la Madonna del Colletto (15 km). Ammessa la presenza delle vetture WRC. Non solo. Contestualmente l’evento ospiterà la 12a edizione del Rally Storico del Cuneese. In competizione, le più belle vetture da rally ante anni ’90. La gara si svilupperà sulle stesse prove speciali del nazionale e con lo stesso chilometraggio.

Nel 2019 l’organizzazione piemontese riproporrà inoltre il rally di Carmagnola, rivisitazione in versione storica di una gara indimenticata, che aveva debuttato l’anno scorso: è in calendario per il 20-21 luglio e sarà valida per il Trofeo Rally di Zona TRZ. Lo staff di Srt è intanto già focalizzato sulla messa a punto della nuova dimensione europea. Il Ter è un progetto nato nel 2014 per accorpare una scelta di qualificate gare del Vecchio Continente e creare una vera e propria serie con una sua identità e immagine, valorizzata da una promozione globale. Le gare sono selezionate sulla base di specifici criteri: numeri uno nel loro contesto; situate in zone a forte vocazione turistica; dotate di un background storico-culturale di interesse allargato; ognuna ha qualche peculiarità che la distingue, la rende a suo modo speciale. Nel 2018 il Ter è stato vinto dal “nostro” Giandomenico Basso.

Mauro Miele vince il Trofeo Pirelli al Rally del Rubinetto

Trofeo Pirelli: Mauro Miele sale sul trono al Rally del Rubinetto

L’ultimo round della Coppa Italia di zona e del Trofeo Pirelli non hanno tradito le aspettative. E’ stato un intenso ed emozionante week-end quello vissuto sulle strade che collegano le provincie di Novara, Verbania e Vercelli. Il Rally del Rubinetto ha festeggiato la sua venticinquesima edizione nel migliore dei modi. Con un elenco partenti (123 gli equipaggi al via) che ha offerto quantità e qualità con cinque Wrc e ben quindici vetture nella classe R5. Emozionante fin dalle prime battute con gli occhi ovviamente puntati sulla sfida decisiva per l’assegnazione del trono di Zona e del contemporaneo Trofeo Pirelli.

Il cuneese Alessandro Gino e il lombardo Mauro Miele erano gli osservati speciali a giocarsi le chance decisive. Buona la partenza del pilota cuneese in gara sulla Ford della Tam-Auto che pur non assumendo il comando della classifica assoluta sembrava riuscire a controllare le mosse dell’avversario lombardo. Sul primo passaggio a Valduggia, quinto tratto cronometrato, Gino era però vittima di una uscita di strada che lo costringeva al ritiro. Lo stop del pilota Ford spianava la strada alla Citroen DS3 Wrc di Mauro Miele e Luca Beltrame ai quali era sufficiente il terzo posto assoluto alle spalle dei vincitori Simone Miele (figlio di Mauro), in gara con Roberto Mometti sulla Ford Fiesta Wrc, e ai francesi Anthony Puppo e Fabrice Gordon, a bordo di una Skoda Fabia R5, per conquistare il successo nel Trofeo Pirelli 2018 di cui, oltre al Rubinetto, hanno fatto parte il Rally Valli Cuneesi, il Rally di Alba e il Rally della Lanterna.

Con il secondo posto assoluto ottenuto sulle strade novaresi Anthony Puppo conquista anche seconda la posizione sul podio finale e la vittoria nel 1° raggruppamento. Nella classifica del trofeo il biellese Corrado Pinzano agguanta invece la terza posizione assoluta finale scavalcando il cuneese Marasso che nel’ultimo impegno stagionale ha concluso sesto. Già deciso da tempo il 2° raggruppamento andato a Roberto Vescovi, Carlo Camere e Mattia Pizio si assicurano le restanti posizioni sul podio. Matteo Giordano già vincitore in anticipo del raggruppamento 3 precede Davide Craviotto e un altro pilota ligure: Emanuele Fiore. Nel 4° Raggruppamento determinante l’impegno novarese che ha consentito a Luigi Ramello di avere la meglio su Sergio Patetta. Terzo Vincenzo Torchio. Nel 5° infine Davide Tosini e Roberto Gobbin si sono giocati l’ultima chanse che ha visto primeggiare il pilota Peugeot. La premiazione del Trofeo Pirelli si svolgerà sabato 2 Febbraio 2019 all’interno della rassegna Automotoretrò.

Rally del Piemonte

Ecco tutti i rally del 2019 fra Piemonte e Liguria: il calendario gare

Il calendario gare della prossima stagione, stabilito ufficialmente a Roma, vede fra Piemonte e Liguria ventiquattro rally iscritti, con il passaggio al Campionato Italiano WRC del Rally di Alba. E poi, molte altre novità.

Il calendario rally di Piemonte e Liguria

9-10 febbraio, 6° Ronde della Valmerula (SV)

23-24 febbraio, 14° Ronde del Canavese (TO)

9-10 marzo, 2° Rally dei Vigneti Monferrini (AT)

30-31 marzo, 31° Rally Tartufo (AT)

12-14 aprile, 66° Rallye Sanremo (IM – CIR)

12-14 aprile, 11° Sanremo Leggenda (IM – Coppa di Zona 2)

13-14 aprile, 6° Rally Day Due Laghi – Città di Domodossola

26-28 aprile, 25° Rally Valli Cuneesi (CN – Coppa di Zona 1)

11-12 maggio, 46° Rally Team ‘971

1-2 giugno, 4° Rally Il Grappolo (AT – CN Coppa di Zona 1)

28-29 giugno, 27° Rally Valli Vesimesi (AT)

28-29 giugno, 55° Rally Valli Ossolane (VB)

6-7 luglio, 13° Golfo dei Poeti (SP)

13-14 luglio, 32° Rally Lana (BI) (Coppa di Zona 1)

27-28 luglio, Rally di Alba 2019 (CN) (CIR-WRC – Coppa di Zona 1)

31 agosto-1 settembre, 35° Rally della Lanterna – 3° Rally Val d’Aveto (GE – Coppa di Zona 2)

1 settembre, 11° Rally Ossola (VB)

14-15 settembre, 34° Rally Città di Torino e delle Valli di Lanzo (TO – Coppa di Zona 1)

28-29 settembre, 26° Rally del Rubinetto (NO – Coppa di Zona 1)

19-20 ottobre, 5° Rally del Piemonte (CN)

3-4 novembre, 22° Ronde Colli del Monferrato e del Moscato (AT)

10-11 novembre, 10° Ronde del Gomitolo di Lana (BI)

23-24 novembre, 3° Rally di Castiglione Torinese (TO)

7-8 dicembre, 1° Trofeo delle Merende (CN)

Ceschino-Zippo conquistano la vittoria del Rally day di Castiglione Torinese

A Castiglione Torinese vincono ‘Zippo’-Ceschino

Conquista il record di presenze la seconda edizione del Rally Day di Castiglione Torinese. La gara promossa dalla Mat Racing che chiude la stagione rallistica nella provincia di Torino ha infatti visto al via ben 125 equipaggi. Tre le prove speciali da ripetere su un tracciato ricavato sulle strette e difficili strade che dividono la provincia di Torino e quella di Asti. La vittoria è andata all’equipaggio alessandrino formato da “Zippo” e Fabio Ceschino in gara sulla Renault Clio Super 1.6 i quali conquistano il trofeo Cristian Zucconi. AI portacolori della Winners Rally Team è stato sufficiente il miglior tempo sulla prova di Casalborgone per assumere il comando della classifica assoluta e mantenerlo con una certa disinvoltura fino alla fine.

“Zippo” ha comunque approfittato di una penalità di trenta secondi inflitta a Mattia Pizio e Paolo Tozzinial via su una Clio Super 1.6 per aver saltato una barriera di rallentamento nel corso della prima prova speciale. A nulla sono serviti all’equipaggio ossolano i quattro successi parziali per recuperare il gap cronometrico. La cronaca della gara registra una inziale supremazia dell’astigiano Emanuele Franco al via con Luca Pieri sulla Mitsubishi Lancer autori del miglior tempo sulla prova di apertura ma incappati in una uscita di strada sul parziale successivo. Il miglior tempo sulla seconda prova e la concomitante penalità inflitta a Pizio permettevano a “Zippo” di assumere il comando.

Sulla quarta prova dovevano abbandonare anche PatrckGalgiasso protagonisti di una uscita di strada con la loro Renault Clio quando erano secondi assoluti. Anche Marco Varetto e Vittorio Bianco erano costretti allo stop sul trasferimento verso la quarta prova per un guasto al cambio della loro Renault. “Zippo” ha controllato le mosse avversarie fino alla fine precedendo al termine il biellese Corrado Pinzano in gara con Mario Cerutti su una Renault Clio staccati al termine di dieci secondi. In terza posizione i lombardi Oscar Fioroni e Silvia Rocchi al via su una Renautl R3. La penalità iniziale frena il grande recupero di Mattia Pizio e Paolo Tozzini che nonostante i quattro successi parziali chiudono al 4° posto assoluto.

In quinta posizione il valdostano Elwis Chentre insieme a Elena Giovenale su una Clio R3 seguiti nella classifica assoluta da Giorgio e Elena Bernardi vincitori della classifica Under 25 con la Peugeot 208. Settimi assoluti e primi fra le gruppo A a trazione anteriore il canavesano Alessandro Cresto al via con Velantina Grassone su una Renault Clio. Fabio Beccuti e Luca Verzino vincono la categoria delle quattro ruote motrici e sono ottavi assoluti davanti ad Alain Cittadino e Luca Bassignana a bordo di una Peugeot 208.

Decimo posizione assoluta per Antonio Rotella e Alessandro Rappoldi sulla Peugeot 106. Nella classe “rosa” la canavesana Monica Caramellino bissa il successo dello scorso anno insieme a Giulia Patrone sulla Peugeot 208. Il Rally Day di Castiglione metteva inoltre in palio un trofeo per la miglior inversione sulla prova di Cordova denominata “Nonno Jerry” conquistato dalla Opel Astra di Ettore Barberis e Davide Bellonzi. Hanno concluso la gara 102 equipaggi.

Un'immagine della scorsa edizione del Rally Day di Castiglione Torinese

Rally Day, si corre a Castiglione Torinese

Il Rally Day di Castiglione Torinese è pronto a sciogliere gli ultimi dubbi e scoprirsi ufficialmente giovedì 15 novembre durante una serata organizzata presso la sala Polivalente delle scuole elementari di Castiglione in Piazza IV Novembre. Un format che non subirà grandi modifiche rispetto a quello proposto lo scorso anno e che riscosse un ottimo successo. A farla da padrone in questa edizione sono soprattutto le manifestazioni collaterali e i premi messi in palio per l’evento sportivo che si terrà nel week-end fra il 24 e 25 novembre prossimi. Apprezzabile l’iniziativa del pranzo offerto a tutti gli equipaggi durante il riordino a Settimo Torinese.

Nell’area del palco partenze sarà esposto il grande Truck Iveco protagonista dei raid in Africa con Beppe Simonato. Molti i premi in palio offerti da aziende che anche quest’anno hanno affiancato il proprio nome alla gara promossa dalla Mat Racing. Confermato il trofeo “Nonno Jerry” istituito per il miglior passaggio sull’inversione della PS3-6 di Cordova. Non mancano poi i premi per le varie classi dove spicca il memorial “Cristian Zucconi” riservato al miglior equipaggio fra le Super 1.6 mentre Italfrese ha istituito un premio speciale per il primo classificato in classe N4.

Molto interessante inoltre il premio per il vincitore della classe A7 che consiste in un noleggio gratuito di una Renault Clio e di una Peugeot 306 gruppo A (escluso gomme , benzina e trasporto) messo in palio da Fr New Motors. Premi speciali anche per le classi A6, R2 mentre ai migliori nelle classe A5, A6 e N2 verranno consegnati rispettivamente i memorial intitolati a Fabrizio Mazzocchi, Agostino Asinari e Carlo Vicario. Pro Driver Shop mette in palio tre buoni (150, 100 e 50 euro) per il podio in classe N3. Molto appetibile il montepremi anche per chi sceglie di gareggiare con una Racing Start. Il Trofeo Racing Start Series mette infatti in palio l’iscrizione gratuita per l’edizione 2019, un buono di 200 Euro da Inox Car e un buono da 100 euro offerto da Hrx.