Articoli

Irlanda del Nord: voglia di WRC, il sondaggio diventa virale

Ci sono finalmente buone notizie sul Rally di Gran Bretagna, manifestazione cancellata nello scorso anno e quest’anno a causa del Covid-19. C’è la volontà di portare il Campionato del Mondo di Rally in Irlanda del Nord dal 2022, anno in cui debutteranno le nuove Rally1. Si sta già procedendo con un sondaggio online, che è diventato virale.

Purtroppo, a causa della pandemia da Covid-19, i piani per organizzare il rally nell’Irlanda del Nord nell’agosto di quest’anno sono stati abbandonati. Le autorità turistiche locali non volevano di certo impegnarsi a sostenere un evento del genere in questi tempi incerti.

Questa iniziativa è sostenuta attivamente da Yves Matton, direttore dei rally per la FIA, dal WRC Promoter e dai piloti come Craig Breen della Hyundai ed Elfyn Evans della Toyota. Entrambi in passato sono stati vincitori del rally che si tiene sulle strade dell’Irlanda del Nord.

Gli organizzatori stanno portando avanti i piani per organizzare l’evento nel 2022. Per aiutarli a valutare questo tipo di evento che si dovrebbe tenere nell’agosto del 2022, è disponibile in rete un sondaggio online. L’organizzatore vuole ricavare informazioni su quante persone si potrebbero recare in Irlanda del Nord farne parte o per vedere l’evento.

Sul sito web del sondaggio c’è scritto: “Il Rally dell’Irlanda del Nord spera di diventare il round del Regno Unito del FIA World Rally Championship nel 2022. Per aiutarci a raggiungere questo obiettivo, chiediamo alle persone di completare il nostro sondaggio. Fateci sapere se viaggereste in Irlanda del Nord per ammirare i più grandi piloti del mondo prendere parte alla disciplina più emozionante del mondo”.

Bobby Willis, ex Direttore del Circuit of Ireland Rally, ha guidato la campagna per riportare il WRC in Irlanda del Nord insieme al deputato di North Antrim Ian Paisley. L’organizzatore inglese spera nei risultati del sondaggio e continua a rimane fiducioso per portare in Irlanda del Nord il WRC nel 2022. Grazie a Willis, il Circuit of Ireland riuscì ad entrare nel Campionato Europeo Rally dal 2014 al 2016.

“Bobby Willis e il suo team si sono impegnati molto per portare il Campionato del Mondo di Rally nell’Irlanda del Nord e siamo rimasti molto delusi dal fatto che quest’anno non ci sarebbe stato alcun rally nel Regno Unito”, ha detto Matton. Il francese ha definito che il Regno Unito “avrà sicuramente il suo posto” nel WRC in futuro.

“Possiamo anche vedere che il team del Regno Unito sta lavorando duramente per proporre nuove soluzioni e proposte innovative. Le discussioni stanno continuando con il WRC Promoter per il 2022 e non vediamo l’ora di lavorare sulle proposte che vengono fatte”.

Jona Siebel, Amministratore Delegato del WRC Promoter, ha aggiunto: “È triste che il WRC non godrà della bellezza dell’Irlanda del Nord quest’anno, ma la pandemia continua ad avere un impatto sull’economia globale”.

“Il WRC Promoter vede bene un round del World Rally Championship nell’Irlanda del Nord, sono decisamente entusiasti e vogliono venire qui. Se non lo fossero, non parlerebbero con noi. Tutte le persone coinvolte stanno cercando di far sì che ciò accada”.